Domani aprirà la sessione invernale del calciomercato e, come ogni anno, già diverse squadre in Serie A e non solo sono alla ricerca dei giusti rinforzi in vista dell’inizio della seconda metà di stagione. A tal proposito, nei giorni scorsi vi avevamo parlato dei possibili ritorni in Italia di alcuni “nostri” calciatori adesso in forza all’estero, ma per entrare ancor di più in tema, oggi abbiamo avuto il piacere di scambiare due chiacchiere con un grande esperto di calciomercato e del campionato italiano in generale.

Mario Giunta è un giornalista sportivo nato a Roma. Da dieci anni lavora a Sky, dove conduce il tg di Sport24 e si occupa del Calciomercato insieme al relativo team mercato.
Abbiamo parlato dei possibili movimenti delle big italiane ma anche di quelli delle squadre impegnate nella lotta salvezza.

Ciao Mario, innanzitutto vorrei sapere le tue impressioni su questa prima parte del campionato: secondo te tutte le big stanno rispettando i “pronostici” estivi? C’è qualche squadra in particolare, anche fra le piccole, che ti ha sorpreso particolarmente in positivo o in negativo?

“Non mi sorprende questa classifica. Forse solo la Roma ha passato un periodo negativo ma credo sia in rimonta. Delle altre continua a stupirmi l’Atalanta. È ormai una relazione consolidata.”

Entriamo quindi nel tema mercato, che ormai è alle porte. Partendo dalle prime classe, come pensi si muoveranno Juventus e Napoli? Difficile ipotizzare grandi operazioni ad oggi, le squadre funzionano già alla grande.

“Sì, sono d’accordo, credo che Juventus e Napoli si muoveranno pochissimo. Quasi zero. Inizieranno a lavorare per luglio.”

Mentre fra quelle in lotta per la Champions, chi ritieni debba intervenire maggiormente sul mercato? 

“La Roma è sicuramente quella che si muoverà di più. Gli investimenti in estate non hanno convinto. A Di Francesco serviranno un centrocampista e un difensore centrale.”

Discorso a parte va fatto per il Milan, che al di là dell’ultima vittoria contro la Spal continua ad essere in seria emergenza. Leonardo darà a Gattuso ciò che serve ai rossoneri per poter ambire davvero al quarto posto?

“Il Milan ha già preso Paqueta e sono molto curioso di vedere come verrà sfruttato. Il resto delle operazioni in entrata, dipenderanno parecchio dal Fair Play Finanziario.”

A prescindere dalle destinazioni, qualche “nome caldo” che vedi vicino ad un approdo in Italia? Mi riferisco in particolare ai possibili “ritorni” dei vari Muriel, Balotelli, Gabbiadini.

“Muriel come sappiamo lo vedremo con la maglia della Fiorentina. A me è sempre piaciuto come giocatore. Balotelli non credo che tornerà in Italia, mentre su Gabbiadini c’è il Bologna che preme.”

Visto che siamo in tema, all’estero c’è qualche gran colpo all’orizzonte? Penso alle big europee, ad esempio.

“Il Barcellona ha già preso Murillo e punta a Rabiot che è in scadenza e quindi più per giugno. In ogni caso, sarebbe sicuramente un bel colpo.”

Tornando ai temi nostrani, chiudiamo con una battuta sul mercato delle piccole impegnate nella lotta salvezza. Qualcuno si è gia mosso?

“Su tutte, il Bologna ha preso Soriano dal Torino e Sansone dal Villareal, ottimi rinforzi per Inzaghi. Mi viene in mente anche il Cagliari che invece deve trovare un sostituto di Castro.”

Un ringraziamento speciale a Mario Giunta.

Qui potete trovare tutte le altre nostre interviste.
Seguiteci anche sul nostro profilo Facebook e la nostra pagina Instagram.

Intervista di Marcello Mazzari

Grafica di Francesco Daniel Severi

Previous articleBasket, il 2018 dell’NBA
Next articleL’Italia calcistica: i buoni propositi per il 2019
Fondatore e Direttore reponsabile della testata. Nella vita quotidiana uno studente 24enne di Giurisprudenza, nato e cresciuto a Catania. Oltre all’attività con Journalism Zoom, lavora come articolista ed inviato per la testata giornalistica registrata Catania Channel, che segue le vicende sportive e non solo dell’omonima squadra di calcio. Collabora inoltre in qualità di redattore con Calciomercato.com e saltuariamente, come web content, con vari blog sportivi. Ha partecipato al Corso di Alta Formazione Calcistica in Giornalismo e Uffici Stampa della scuola Élite Football Center a Milano. Ideatore e gestore della rubrica “Born Striker”, normalmente si occupa di approfondimenti su Calcio e Basket.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here