Il 2 febbraio il Bayern Monaco usciva dalla Bay Arena di Leverkusen con le ossa rotte, sconfitto per 3-1 dai padroni di casa e la Bundesliga, con il Borussia Dortmund che allungava a +7 in classifica, sembrava un discorso ormai chiuso.

Ora, ad un mese di distanza, le due squadre sono appaiate in vetta alla classifica con 54 punti.
L’aggancio alla testa del campionato da parte del Bayern, complice l’inaspettata sconfitta dei gialloneri sul campo dell’Augsburg per 2-1, è avvenuto sabato, quando il Bayern ha letteralmente demolito l’altro Borussia, quello di Monchengladbach, con un pirotecnico 5-1 al Borussia Park.

Infatti, dopo la citata partita persa contro il Bayer Leverkusen, i bavaresi hanno inanellato 4 vittorie consecutive battendo rispettivamente Schalke 04 ed Herta Berlino all’Allianz Arena, Augsburg e appunto i Fohlen in trasferta.

Mentre nelle precedenti vittorie la squadra non aveva del tutto convinto, soprattutto nel match contro l’Herta Berlino vinto con uno striminzito 1-0 grazie al gol di Javi Martinez, contro il Gladbach si è visto il Bayern dei tempi migliori, autentico dominatore del campo.

Nelle ultime 10 giornate il club campione di Germania in carica ha ottenuto 27 punti, il Dortmund, complice anche l’assenza di capitan Marco Reus in alcune partite, soltanto 18.

Questa rimonta del Bayern è dovuta anche alla crescita di alcuni giocatori in difficoltà ad inizio stagione, come Leon Goretzka e Serge Gnabry. Tra i migliori ovviamente è presente Robert Lewandowski che, con la doppietta siglata sabato, ha raggiunto in vetta alla classifica cannonieri Luka Jovic dell’Eintracht Francoforte (prossimo avversario dell’Inter in Europa League) a quota 15 centri.

È bene ricordare che in caso di arrivo a pari punti in classifica, in Germania conta la differenza reti.
Di conseguenza, se il campionato finisse oggi a laurearsi campione sarebbe il Borussia Dortmund, in virtù di una migliore differenza reti (+31 contro il +29 dei rivali).

La data da segnare in rosso sul calendario è quella del prossimo 6 aprile.
All’Allianz Arena andrà in scena la sfida tra le due contendenti al Meisterschale e, la speranza è ovviamente che le due squadre arrivino a questo big match in piena bagarre.
All’andata il Klassiker fu vinto dal Dortmund per 3-2, grazie alla doppietta di Marco Reus ed al gol vittoria di Paco Alcácer.

Un fattore senza dubbio importante nella corsa al titolo è rappresentato dal fatto che i bavaresi all’interno della propria rosa dispongono di calciatori esperti ed abituati ad essere sottoposti alla pressione di dover vincere. Al contrario nella Ruhr, salvo qualche eccezione, molti sono giovani ed alla prima occasione di poter vincere qualcosa in carriera.

Nel frattempo, il prossimo week end, il club allenato da Lucien Favre riceve al Signal Iduna Park lo Stoccarda alla disperata ricerca di punti per continuare a sperare nella salvezza, mentre gli uomini di Kovac affronteranno tra le mura amiche il Wolfsburg, in un buon momento di forma.
Il duello a distanza continua.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here