La corsa verso la promozione diretta in Serie A sta entrando ormai nel momento decisivo: a cinque giornate dal termine Brescia, Lecce e Palermo si contendono i due pass per accedere alla massima categoria senza dover disputare i playoff.
Le tre squadre infatti sono racchiuse in soli 4 punti.

Partendo dalla capolista, il Brescia è al momento favorito per vincere il campionato cadetto.
Oltre al fatto di essere primo in classifica con 60 punti, le rondinelle sono la formazione che sembra avere una maggiore continuità di risultati rispetto alle dirette concorrenti.
Nelle ultime cinque partite i ragazzi di Eugenio Corini hanno ottenuto quattro vittorie ed un pareggio: contro il Livorno, lo scorso lunedì, i lombardi hanno portato a casa un successo prezioso con il gol di Simone Romagnoli al 89′.

Inoltre, la squadra di Cellino è prima anche nella graduatoria relativa al numero di gol realizzati con 63 e, Alfredo Donnarumma è il capocannoniere della B con 24 reti.
Lunedì il Brescia ospita al Rigamonti la Salernitana, mentre il 28 Aprile andrà in scena il big match contro il Lecce.
Le rimanenti sfide saranno contro Ascoli, Cremonese e Benevento.

Al secondo posto troviamo il Lecce di Fabio Liverani a quota 57: i pugliesi però, hanno giocato una partita in più rispetto alle dirette avversarie.
Anch’essi, come la capolista, hanno avuto un buon ruolino di marcia nelle ultime cinque giornate: quattro successi, tutti in casa, ed una sconfitta per 2-0 allo Zini di Cremona.
Oltre allo scontro diretto con il Brescia, le restanti partite saranno con Perugia e Padova in trasferta e contro lo Spezia al Via del Mare.

Nel doppio confronto con il Palermo, i salentini hanno perso sia all’andata che al ritorno con il punteggio di 2-1. Di conseguenza, conservare il punto di vantaggio sui rosanero è fondamentale, ma il fatto di dover giocare una partita in meno rispetto ai siciliani da qui alla fine potrebbe voler dire che, anche quattro successi potrebbero non bastare per la promozione diretta.

Subito alle spalle del Lecce troviamo appunto il Palermo con 56 punti.
I siciliani sono la squadra che, tra le tre contendenti, ha ottenuto i risultati peggiori nelle ultime 5 giornate: tre vittorie, un pareggio ed una sconfitta.
I successi ottenuti conto avversari ostici come Verona e Benevento fanno comunque ben sperare.

Inoltre, se i rosanero dovessero vincere tutti i match che rimangono da giocare, sarebbero certi di staccare il pass diretto per la Serie A senza dover sperare in disavventure altrui.
Anche il calendario sorride agli uomini di Roberto Stellone: sulla propria strada troveranno Padova, Livorno, Spezia, Ascoli e Cittadella.
Il Palermo rispetto a Brescia e Lecce è meno prolifico in zona gol: detto che i lombardi sono il miglior attacco del campionato, i salentini sono secondi a quota 60 centri, mentre i siciliani hanno finora realizzato 48 reti. In compenso, questi ultimi hanno una difesa decisamente più solida delle rivali.

Siamo ormai al rush finale dove sbagliare è vietato. Ora che il pallone inizia a pesare, la testa, e soprattutto il cuore, saranno gli elementi che faranno la differenza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here