Si è conclusa ieri, al termine di una cavalcata senza precedenti, la Premier League più bella di sempre. 98 Manchester City, 97 Liverpool. Un solo punto ha separato Jurgen Klopp e i suoi Reds dalla gloria: mai nessuno, nei cinque maggiori campionati europei, si era spinto tanto in alto senza poi laurearsi campione

Il Liverpool, e nello specifico Salah e Manè, si sono “consolati”, in attesa della finalissima di Champions League, con il premio di capocannoniere del campionato inglese. L’egiziano e il senegalese hanno chiuso a quota 22 gol a pari merito con l’altro africano, Pierre-Emerick Aubameyang, attaccante dell’Arsenal.

Ancora in corsa invece la lotta per la scarpa d’oro: il coefficiente che viene assegnato ai top 5 campionati europei è di 2 mentre per gli altri qui citati è di 1,5. Ad una giornata dal termine di Liga, Eredivise e Bundesliga, e a due giornate da quello di Ligue 1, Serie A e Super Lig, al comando c’è, neanche a dirlo, Leo Messi. L’argentino, già detentore del premio per 5 volte (2010,2012, 2013, 2017 e 2018), ha già segnato 34 gol 33 partite (68 punti). Al secondo posto, 30 gol in 27 partite (60 punti), si trova il gioiello del Psg Kylian Mbappè. La più grande sorpresa, per noi e per il calcio italiano, arriva dal terzo gradino del podio, occupato temporaneamente da uno straordinario Fabio Quagliarella. L’azzurro, nonostante i suoi 36 anni, è alla sua migliore stagione in Serie A, con 26 gol in 35 partite (52 punti).

Giù da podio, con gli stessi gol di Mbappè ma con un coefficiente di difficoltà inferiore, c’è Mbaye Diagne, attaccante del Galatasaray e con un passato alla Juventus. Il senegalese classe 1991 è stato, ed è tutt’ora, fra i bomber più prolifici d’Europa.

Al quinto posto a pari merito ci sono ben 5 giocatori, tutti a quota 22 reti (44 punti). Robert Lewandowski, Duvan Zapata, Salah, Manè ed Aubameyang. Mentre gli ultimi tre non avranno più modo per migliorare i loro numeri, gli attaccanti di Bayern Monaco e Atalanta avranno, rispettivamente, una e due partite a disposizione per provare a scavalcare Diagnè. Chiude la classifica dei Top 10 De Jong del Psv, con 28 gol (45 punti).

Clamorosamente out dai primi 10, per la prima volta dopo tanti anni, Cristiano Ronaldo. Il portoghese, alla sua prima stagione in Serie A, ha segnato infatti “solamente” 21 gol (42 punti).

Analizzando dunque la classifica attuale e tenendo conto delle giornate mancanti il premio, al 90%, andrà a Leo Messi. Per Fabio Quagliarella, lontano otto gol dalla pulce, resta vivissima la corsa al titolo di capocannoniere, che per il classe 1983 potrebbe essere il coronamento di una grandissima carriera.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here