Questa sera, ore 20.30, si gioca al PalaBarton di Perugia la fondamentale gara-5 della serie di finale scudetto di volley tra le due squadre che attualmente sono le compagini più forti dentro i confini nazionali: la Sir Safety Perugia e la Cucine Lube Civitanova Marche. Due squadre che negli ultimi due anni si sono sempre affrontate per la conquista dei principali titoli nazionali e anche in Champions League. Una serie dominata dal fattore campo, con le squadre che hanno vinto entrambi i match giocati tra le mura amiche. Per questo stasera Perugia parte con i favori del pronostico, potendo contare sul calore del PalaBarton, speacialmente degli scatenati SirManiaci che sono la parte più calda della tifoseria dei Block Devils. Questo quindi non è altro che l’ennesimo capitolo di una saga che di certo non finirà questa sera, essendo le due squadre destinate a sfidarsi per la vittoria anche nei prossimi anni (Trento e Modena permettendo). Andiamo quindi a vedere come arrivano la Sir e la Lube all’appuntamento con il tricolore.

Qui Sir, in cerca di uno storico bis

La squadra allenata da Lorenzo Bernardi vuole riconfermarsi Campione d’Italia, dopo esserci riuscita per la prima volta nella sua storia lo scorso anno. Lo scenario è lo stesso ed il copione anche. Di fronte sempre quella Lube, incrociata molte volte dalla Sir negli atti finali delle varie competizioni. Dal 2013 ad oggi Perugia ha affrontato 5 volte i marchigiani in una finale, riuscendo a trionfare in tutte le occasioni ad eccezione della finale Scudetto del 2014. Vittorie che hanno portato nella bacheca degli umbri la bellezza di uno scudetto, 2 Coppa Italia e una Supercoppa Italiana. Una vittoria che per Perugia significherebbe riconfermarsi la squadra più forte d’Italia e che si andrebbe ad aggiungere alla Coppa Italia conquistata lo scorso febbraio. Inoltre rivincere lo scudetto cancellerebbe quella che è stata la delusione per l’eliminazione subita in Champions League da parte dello Zenit Kazan. Zenit Kazan dal quale la Sir in estate ha prelevato Wilfredo Leon, uno dei giocatori più forti del pianeta. Toccherà proprio al cubano in coppia con il serbo Atanasijevic trascinare i suoi verso il tricolore. Perugia che, se sarà quella di gara-1 e di gara-3, avrà molte possibilità di rimettere le mani sullo scudetto.

Qui Lube, un’opportunità unica per spezzare la maledizione del secondo posto

La Lube arriva a questo match dopo una stagione travagliata dal punto di vista della gestione tecnica, che ha visto il ritorno in panchina di Ferdinando “Fefè” De Giorgi al posto di Giampaolo Medei. Una Lube che nelle ultime due stagioni ha collezionato la bellezza di 7 secondi posti su 8 competizioni giocate. Una sorta di maledizione per la squadra marchigiana che è alla ricerca di un titolo che manca proprio dallo tricolore conquistato nel 2017 in finale contro Trento. I cucinieri, a differenza di Perugia, non concluderanno la stagione questa sera visto che sabato sono attesi da un’altra finale, quella di Champions League contro la corazzata Zenit Kazan a Berlino. Si decide tutto in una settimana per Stankovic e soci, con questi due scontri che potranno portare la Lube in paradiso o all’inferno continuando la maledizione dei secondi posti. Per riuscire nell’impresa di espugnare Perugia i ragazzi di coach de Giorgi dovranno ripetere quanto di buono fatto vedere all’Eurosuole Forum in gara-2 e gara-4, per regalare a tutto il pubblico di Civitanova, in particolare ai Predators (equivalente dei Sirmaniaci sponda Lube), il quinto scudetto della storia della compagine. Ago della bilancia potrebbe essere un altro cubano, ovvero quel Leal croce e delizia della Lube in questa serie. Fondamentale sarà anche l’apporto di Juantorena e Sokolov, oltre alla regia di Bruno.

Appuntamento quindi a stasera alle 20:30 al PalaBarton. A prescindere da come vada, sarà una festa per questo sport che dopo troppi anni in sordina, sta conquistando sempre più risalto a livello nazionale, avvicinando a sè sempre più spettatori e atleti che sognano un giorno di poter emulare le gesta dei grandi campioni che vedremo in campo stasera. Un grande in bocca al lupo alle due squadre e… CHE VINCA IL MIGLIORE!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here