L’epilogo della Bundesliga è ormai alle porte. Sabato ci saranno i verdetti definitivi della stagione 2018/2019. A rendere ancora più elettrizzante l’ultima giornata di campionato sarà il fatto che, dai risultati di Bayern Monaco (primo con 75 punti) e Borussia Dortmund (secondo con 73 punti) dipenderà anche la corsa per il quarto posto, ultimo disponibile per la qualificazione alla prossima edizione della Champions League (il Lipsia infatti è saldamente in terza posizione).

Partendo dalla capolista, la squadra di Nico Kovac, dopo aver pareggiato per 0-0 sull’ostico campo di Lipsia nello scorso turno, dovrà ottenere almeno un punto nella sfida casalinga contro l’Eintracht Francoforte per avere la certezza aritmetica e laurearsi così campione di Germania. In questa eventualità, in caso di contemporanea vittoria dei contendenti al titolo, le due formazioni arriverebbero a pari punti, 76, ma in virtù di una differenza reti migliore sarebbe il Bayern a confermarsi campione. In questo momento i bavaresi possono vantare, oltre che due punti di vantaggio, anche un differenziale di +52, mentre per i gialloneri +35.

Gli uomini di Favre, per realizzare un’impresa che avrebbe dell’incredibile (anche se dalla Bundesliga di quest’anno ci si può aspettare qualsiasi cosa), devono quindi battere, al Borussia Park, il Mönchengladbach e sperare in un grosso favore da parte dell’Eintracht impegnato appunto a Monaco.

Un filo conduttore lega quindi le sorti del vincitore del campionato con la qualificazione alla Champions League. Attualmente in quarta posizione con 55 punti troviamo proprio il prossimo avversario del Dortmund, il Borussia Mönchengladbach di Dieter Hecking (secondo al termine del girone di andata) che, dopo il rotondo successo per 4-0 contro il già retrocesso Norimberga, ha scavalcato in classifica il Bayer Leverkusen, anch’esso a quota 55, in virtù di una migliore differenza reti (+15 per i Fohlen, +13 per il club delle aspirine). Detto del difficile impegno casalingo del Gladbach, gli uomini di Peter Bosz affronteranno in trasferta a Berlino un Herta che ormai, decimo con 43 punti, ha pressoché nulla da chiedere al suo campionato.

Subito alle loro spalle, a quota 54, c’è il prossimo avversario del Bayern, quell’Eintracht Francoforte che nell’ultima giornata è uscito sconfitto tra le mure amiche della Commerz Bank Arena per mano del Mainz, probabilmente pagando le fatiche della semifinale di Europa League poi persa ai rigori contro il Chelsea.

A completare il treno di squadre che ancora possono sperare nell’Europa che conta troviamo il Wolfsburg con 52 punti. Il club di proprietà della Volkswagen però, avendo soltanto un differenziale di +5, dovrebbe realizzare una goleada contro l’Augsburg e sperare nella contemporanea (pesante) sconfitta di Gladbach e Leverkusen, oltre che dell’Eintracht. L’obiettivo più alla portata per la squadra allenata da Bruno Labbadia è il sesto posto, valevole per l’accesso ai preliminari di Europa League.

Tutte le partite della 34.ma giornata si svolgeranno nella giornata di sabato alle ore 15:30. Ancora 90 minuti e ci saranno i verdetti finali della stagione. 90 minuti intensi e di passione. La linea di confine tra l’esaltazione ed il dramma (sportivo) è molto sottile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here