Per l’ultimo capitolo della rubrica sui trofei più celebri dello sport non potevamo non raccontare la storia della Champions League (già Coppa dei Campioni), titolo che verrà conteso proprio questa sera nel duello tutto british al Wanda Metropolitano tra Tottenham e Liverpool. Passeremo poi ai più prestigiosi trofei del mondo del tennis, i riconoscimenti assegnati all’All England Lawn Tennis and Croquet Club di Wimbledon, dalla coppa argentata maschile al Rosewater Dish per il femminile. Chiuderemo con lo sport principe negli Stati Uniti, il baseball con il Commissioner’s Trophy delle World Series.

Champions League – Coppa dei Campioni

Nel 1954, nove anni dopo la fine del secondo conflitto mondiale, i battibecchi nel Vecchio Continente risuonavano anche nel mondo del calcio, dove le varie federazioni nazionali si contendevano lo scettro immaginario di super potenza calcistica europea. Gli spagnoli dicevano Real Madrid, gli italiani Milan, gli ungheresi Honvéd e i padri fondatori inglesi Wolverhampton. Così, nello stesso anno, il giornale francese L’Equipe propose una competizione europea nota come Coupe des clubs champions européens per passare “dalle parole ai fatti”. Tuttavia, gli inglesi reputarono il torneo non all’altezza del loro nome e rifiutarono di parteciparvi. Il 4 luglio 1955 si giocò la prima partita di quella che sarebbe diventata la Coppa dei Campioni, tra Sporting Lisbona e Partizan Belgrado, trofeo poi vinto dal Real Madrid di Francisco Gento e compagni, i quali conquisterono le prime cinque edizioni del torneo. Nel 1992 a seguito di un cambio di formula con l’introduzione della fase a gruppi si passò all’attuale denominazione Champions League.

Wimbledon’s Trophies

La storia del tennis va di pari passo con quella del più prestigioso club al mondo, l’All England di Wimbledon, lontano circa 11 chilometri dal centro di Londra, che nel 1877 istituì un torneo a 22 giocatori denominato Lawn Tennis Championship che venne vinto dal crickettista Spencer Gore. Nel 1884 giocarono per la prima volta le donne e venne introdotto anche il torneo di doppio maschile, giocato però ad Oxford. La svolta tuttavia arrivò nel 1933, quando si parlò per la prima volta di Grande Slam grazie a John Kieran, giornalista del NY Times. Il trofeo in palio per il vincitore del tabellone maschile è una sfarzosa coppa in argento dorato di oltre 40 centimetri di altezza con un’ananas in cima, mentre le donne alzano al cielo il più ambito piatto del circuito WTA, il Rosewater Dish (o Venus Rosewater Dish) con diametro di 54 cm. Nella storia di Wimbledon i più vittorioso sono lo svizzero Roger Federer a quota 8 e la statunitense (con cittadinanza ceca) Martina Navràtilovà con 9 trionfi.

Commissioner’s Trophy – World Series MLB

Il Commissioner’s Trophy è il trofeo che ogni anno viene consegnato dal commissario MLB alla franchigia di baseball vincitrice delle World Series, l’equivalente delle Finals NBA per la Major League Baseball. Il titolo viene assegnato dal 1967, seppure la denominazione attuale sia entrata in vigore nel 1985, e ha la particolarità di essere l’unico trofeo dei principali sport nordamericani a non essere intotalo ad una persona. Strutturalmente è alto oltre i 60 cm ed è uno dei più pesanti assieme al Wanamaker Trophy e la Stanley Cup, con i suoi 14 chilogrammi. In cima sono presenti 30 bandiere dorate e rappresentano i team della MLB. Nella storia delle World Series a comandare nell’albo d’oro troviamo i New York Yankees con 27 vittorie, lontani 16 lunghezze dai St. Louis Cardinals a quota 11.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here