Nella giornata di lunedì, grazie ad un comunicato ufficiale diramato sul sito, la Spal ha messo fine alla telenovela riguardante la permanenza di Leonardo Semplici. Difatti, il tecnico toscano ha prolungato il proprio contratto con gli spallini fino al 30 giungo 2021. Un biennale che ha reso felici tutti i tifosi biancoazzurri, e che rende ancor più speciale il rapporto tra il tecnico e la tifoseria ferrarese che lo vedrà sedere su quella panchina per il sesto anno consecutivo.

Un rapporto speciale quello tra Semplici ed il club di Ferrara, che ebbe inizio nel lontano 8 dicembre 2014, anno in cui la Spal militava in Lega Pro e che nel momento in cui Semplici subentrò a Brevi si trovava in 12° posizione. A fine stagione, la situazione migliorò e la Spal riuscì a centrare la quarta posizione del proprio girone.

L’anno successivo si rivela un anno vincente per il tecnico toscano che prima conquista la promozione in Serie B, riportando i ferraresi nella seconda serie italiana dopo 23 anni, e poi il 22 maggio si rende ancora una volta protagonista vincendo la Supercoppa di Lega Pro 2016, superando nel triangolare Cittadella e Benevento. In virtù di questi risultati, il 27 marzo 2017 verrà premiato con la Panchina d’oro per la Lega Pro.

La stagione 2016-2017 vide Semplici affrontare il suo primo campionato di Serie B. Un approdo difficile in cadetteria per gli spallini, che vinsero solo 4 delle prime 11 gare, causa i diversi problemi in fase difensiva. Da allora i ferraresi ingranarono la marcia giusta e raggiunsero la vetta al trentesimo turno grazie alla vittoria casalinga contro il Cesena. Il 13 maggio 2017, con la sconfitta del Frosinone al Vigorito contro il Benevento al 93′, la Spal ottenne l’aritmetica promozione in Serie A. La vittoria matematica del campionato arrivò solo nell’ultimo turno, risultato che permise agli spallini di tornare nel massimo campionato dopo 49 anni di assenza.

Il primo campionato di Serie A risulta più che positivo per Leonardo Semplici, che riesce ad ottenere la salvezza da quart’ultima con 38 punti totali, tra cui 23 nel girone di ritorno. In quell’annata la Spal riesce ad ottenere due pareggi per 0-0 contro Lazio e Juve oltre che un 1-1 contro l’Inter, risultati entrambe ottenuti tra le mura amiche.

Ancor meglio l’ultima stagione, che ha visto gli spallini ottenere la salvezza con diverse giornate d’anticipo, piazzandosi in 13° posizione con un totale di 42 punti stagionali. Salvezza ottenuta grazie a degli ottimi risultati, tra i quali le due vittorie con la Roma, all’andata per 0-2 ed al ritorno per 2-1. I giallorossi non sono stati gli unici a subire una sconfitta dai biancoazzurri: infatti, nel girone di ritorno, sono state fermate anche la Juve con un 2-1 targato Floccari e la Lazio per 1-0.

Semplici rimarrà dunque alla guida della Spal per trascinare i suoi ragazzi verso un’altra stagione di successi e soddisfazioni personali, provando a centrare nuovamente l’obiettivo della salvezza e chissà, anche qualcosa in più.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here