Secondo. È così che Cem Bolukbasi, pilota esports per Toro Rosso, ha concluso la sua prima gara vera a Maggio, prima di venire confermato come pilota ufficiale per la stagione 2019 dell’European GT4 Series.

C’è bisogno di dirlo, a volte il gioco diventa realtà: altre due star dei simulatori, Brandon Leigh e Enzo Bonito, hanno già fatto il loro debutto in Formula Ford, riuscendo a sconfiggere nella Race of Champions messicana due piloti esperti.

Al Paul Ricard, sede della terza gara del campionato di GT4, il pilota turco ha assaggiato per la prima volta il gusto dell’asfalto vero a bordo di una BMW M4 GT4. “È stato un weekend davvero fantastico” ha detto Bolukbasi “ho sognato di correre su una vera macchina da corsa per tutta la vita, e sono davvero grato per questa opportunità. Non capita tutti i giorni, quindi il mio obiettivo è riuscire a provare che è possibile arrivare a gareggiare qui partendo dai simulatori”.

Parte del lavoro è già stata fatta, considerando il risultato: nelle qualificazioni per i Pro-Am (team consistenti di un pilota esordiente e un pilota professionista) Bolukbasi ha sbaragliato gran parte della concorrenza, guadagnando il posto di diritto all’interno della categoria. Tra i 41 partecipanti alla kermesse ha poi raggiunto la top ten, il tutto con pochissimi di giri di prova prima della gara vera e propria. “Ho avuto una sola settimana prima di arrivare in Francia, ho dovuto allenarmi a lungo e guidare moltissimo. Prima di salire su questa meravigliosa macchina ho provato i simulatori – è incredibile quanto siano vicini alla realtà!”

Cem è atteso ai Pro Draft di luglio, che vedranno i team di Formula 1 scegliere i propri candidati al posto nei rispettivi team esports. La F1 Esports Series 2019 vedrà anche il debutto di Scuderia Ferrari, da poco entrata nel mondo dei campionati digitali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here