Quando finiscono i campionati nazionali e le varie competizioni europee per club nei cuori dei tifosi resta sempre una sorta di vuoto, spesso compensato dagli intrighi di calciomercato e dai preparativi per le aste del fantacalcio. Ma oltre al futuro di Icardi e Donnarumma, ad emozionare il pubblico in questa torrida estate ci stanno pensando le azzurre e gli “azzurrini”, con le prime lanciate verso una fase finale della Coppa del mondo femminile da giocare con il coltello fra i denti, e i secondi che passano dalla delusione per il quarto posto conquistato dall’U20 di Nicolato all’europeo U21 che sarà ricco di sorprese. Ma oltre al calcio, quest’estate sarà ricca di eventi di altissimo livello che sicuramente non faranno annoiare gli appassionati. Vediamo assieme quali sono le principali competizioni in questi caldi mesi.

Tennis

Il programma tennistico da luglio a settembre sarà pieno di tornei. Il primo, in ordine cronologico e di importanza, comincerà l’1 luglio sugli storici prati dell’All England Club dove Roger Federer andrà a caccia del suo nono titolo a Wimbledon, ma dovrà fare i conti con Rafael Nadal, fresco campione del Roland Garros per la dodicesima volta, e soprattutto con il defending champion Nole Djoković. Una volta proclamato sul campo centrale il vincitore dei Championship si passerà sul cemento per la stagione statunitense che ad agosto proporrà due Masters 1000 a Toronto e Cincinnati per poi concludersi al Flushing Meadows Park per l’ultimo slam dell’anno: lo U.S. Open

Wimbledon: 1 luglio – 14 luglio
Masters 1000 Toronto: 5 agosto – 11 agosto
Masters 1000 Cincinnati: 12 agosto – 18 agosto
U.S. Open: 26 agosto – 8 settembre

foto di Six Affair

Ciclismo

Con la notizia del forfait al Tour de France del principale favorito Chris Froome, i riflettori per la Grande Boucle saranno tutti rivolti verso il del 2018 Geraint Thomas e sui possibili outsiders, da Quintana a Nibali. Il percorso entrerà subito nel vivo dalla seconda tappa con una crono a squadre di 28 km, anche se la prima insidia arriverà nella sesta frazione che presenta ben sette gpm e l’arrivo in vetta alla storica Planche des Belles Filles. La “tappa regina” sarà la numero 18, con le scalate di due gpm hors catégorie (fuori categoria) come l’Izoard ed il Galibier. Dopo le premiazioni sugli Champs Elysées bisognerà aspettare poco meno di un mese per l’inizio della Vuelta di Spagna, l’ultimo Grande Giro della stagione che sarà come sempre ricco di stelle in preparazione al duro mondiale britannico di settembre.

Tour de France: 6 luglio – 28 luglio
Vuelta a España: 24 agosto – 15 settembre

Nuoto

Il 12 luglio in Corea del Sud, a Gwangju, comincerà la diciottesima edizione dei campionati mondiali di nuoto, competizione che raggruppa le seguenti discipline: nuoto (in corsia), nuoto di fondo, tuffi, nuoto sincronizzato e pallanuoto. Senza dubbio la “specialità” che si prenderà gran parte della scena sarà il nuoto in corsia, con le prime batterie dal 21 luglio. I riflettori italiani saranno tutti sui nostri fenomeni: Gregorio Paltrinieri che proverà a sfatare il tabù Romančuk e a vincere il terzo titolo iridato di fila nei 1500; Gabriele Detti che difenderà la medaglia d’oro di Budapest negli 800; Federica Pellegrini, la “Divina”, campionessa del mondo in carica nei 200 e stella assoluta del panorama natatorio mondiale. Oltre ai nostri azzurri l’attenzione sarà sui plurimedagliati internazionali, dalla Ledecky alla Hosszu, fino a Caeleb Dressel che cercherà di avvicinarsi all’impresa senza eguali realizzata nel 2017 conquistando 7 ori mondiali in una singola edizione.
Per l’Italia ci si aspettano ottime prestazioni dalle ragazze del nuoto di fondo e dal “settebello” di pallanuoto che potrà andare alla ricerca di una medaglia.

Campionati mondiali di nuoto: 12 luglio – 28 luglio

foto di Lo Speciale

Tutte queste competizione saranno seguite passo passo da Journalism Zoom. Nei prossimi giorni parleremo degli eventi di rugby, basket e golf.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here