Con il calciomercato che si è aperto ufficialmente ormai da due giorni, le varie big del nostro campionato e non solo stanno cominciando a sistemare i vari tasselli dei reparti da rinforzare e/o migliorare.

Tuttavia, a tal proposito la curiosità è che questa sessione estiva si sia aperta con diversi affari conclusi soprattutto per quanto riguarda i reparti arretrati: ufficiale l’arrivo di Godin all’Inter che andrà a completare assieme a De Vrij e Skriniar in un pacchetto arretrato che a questo punto si attesta fra i più blasonati d’Europa, fatta anche per l’arrivo al Napoli di Manolas che affiancherà il fenomeno Koulibaly, e non va dimenticato neanche il Milan che ha chiuso ieri mattina per il giovanissimo Thèo Hernandez dal Real Madrid. Inoltre, oltre a questi innesti che sono già ufficiali, sia Roma che soprattutto Juventus sono ormai vicine a due grandi colpi: è notizia di ieri sera la trattativa in corso dei giallorossi per Mancini dell’Atalanta, che andrebbe a prendere proprio il posto vacante lasciato da Manolas, mentre la Juventus – come sempre dietro le quinte – continua il pressing per De Ligt che, qualora arrivasse, accanto a Chiellini e senza tralasciare Bonucci, comporrebbe un terzetto sicuramente competitivo quanto quello neroazzurro e napoletano.

Tuttavia, sistemate – o quasi – le difese, “le grane” maggiori in ottica mercato riguardano soprattutto il centrocampo e l’attacco, dove per il momento stanno mancando colpi di primo livello. L’unica squadra che ad oggi si è mossa in maniera concreta è la Juve, che ha già portato a casa le firme di Ramsey e del recentissimo Rabiot – da ieri a tutti gli effetti un nuovo giocatore bianconero -, anche se i tifosi si aspettano ancora un gran colpo, un innesto del calibro di Pogba o di Milinkovic-Savic, per intenderci. In tal senso, come abbiamo ribadito diverse volte in queste ultime settimane, ci sembra ragionevole ipotizzare che presto o tardi la dirigenza bianconera porterà a casa uno di questi due giocatori (ma occhio anche ai possibili nomi a sorpresa) per consegnare a Sarri una mediana che possa consentire alla Vecchia Signora di esprimersi con ancor più qualità e coralità rispetto alla gestione “pragmatica” e “concreta” avuta da Allegri in questi ultimi anni.

Tornando invece alle questioni milanesi, l’Inter si aspetta di capire cosa il Cagliari ha intenzione di fare del “suo” Barella dopo le dichiarazioni del suo presidente Giulini che hanno lasciato presagire un futuro che potrebbe tingersi di giallorosso e non di nerazzurro, mentre il Milan – dopo l’arrivo dell’ottimo Krunic – sta cercando quel gran regista di cui avrebbe tanto bisogno: chissà che il sogno Ceballos non possa sbloccarsi in questi giorni. A Roma invece Fonseca potrebbe trovarsi quindi una linea mediana straordinariamente fresca e giovane, ammesso e non concesso che alla fine tutti i centrocampisti ora a sua disposizione, possano effettivamente restare: Cristante, Pellegrini, Zaniolo, Diawara (appena arrivato dal Napoli nell’ambito della cessione-Manolas) ed eventualmente proprio Barella, che rimane anche più di un’idea da non scartare e tenere in considerazione.
Infine il Napoli, che con Fabiàn Ruiz sul quale sono iniziate a suonare le sirene delle big europee, vuole invece costruire intorno allo spagnolo e non solo un centrocampo di altissimo profilo: resta viva la pista James Rodrìguez, per il quale il Real sta pian piano aprendo per la cessione a titolo definitivo (anche se vanno risolte le grane legate ai diritti di immagine del giocatore), e nelle ultime ore sono avanzati i nomi di Elmas del Fenerbace e Pulgar del Bologna come nuovi possibili registi.

Insomma, considerati anche i possibili incastri con le top estere, come ad esempio sponda Juve la situazione legata al futuro incerto di Isco a Madrid che potrebbe chiudere definitivamente il discorso Pogba o al contrario – qualora le merengues optassero per un profilo alla Eriksen – potrebbe rendere sempre più probabile il ritorno del francese a Torino, non ci resta che attendere l’evoluzione del mercato: i grandi colpi stanno arrivando. Questo è solo l’inizio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here