Neven Subotić ritorna in Bundesliga. Il difensore centrale serbo ha firmato un contratto biennale con il neo promosso Union Berlino, club che si appresta ad affrontare la massima serie tedesca per la prima volta nella sua storia dopo aver sconfitto lo Stoccarda nello spareggio dello scorso maggio.

Un acquisto importante per la squadra del quartiere Köpenick di Berlino che ingaggia a parametro zero un calciatore di spessore, il quale potrà dare il suo contributo per raggiungere l’obiettivo finale, la salvezza.

Il giocatore è reduce dall’esperienza in Francia con la maglia del Saint-Étienne, squadra nella quale è approdato nel mese di gennaio del 2018 e con il quale ha collezionato 26 presenze nell’ultima Ligue 1.

Subotić però, è ricordato per essere uno dei pilastri della difesa del Borussia Dortmund dei miracoli di Jurgen Klopp: con Mats Hummels, appena tornato nella Ruhr, compose una coppia fortissima, la quale contribuì a portare risultati straordinari come la vittoria per due anni consecutivi del Meisterschale.
Con i gialloneri, oltre ad aver sfiorato la Champions League, persa in finale contro il Bayern Monaco nel 2013, il serbo vinse anche due Deutscher Pokal e due Supercoppe di Germania.
Le sue ultime stagioni a Dortmund furono compromesse dai continui infortuni: grave quello riportato nella stagione 2013/2014, nella quale il giocatore rimediò la rottura del legamento crociato.

Oltre ai nove anni vissuti a Dortmund con 263 partite complessive disputate, il difensore centrale ha giocato anche con la maglie del Mainz nel 2007/2008 e del Colonia, in prestito per sei mesi, tra gennaio e giugno del 2017.
A trent’anni Subotić decide di ripartire dal Paese nel quale ha trascorso quasi interamente la sua carriera da professionista.

La cenerentola della Bundesliga ha trovato il suo leader per provare a compiere quell’impresa straordinaria chiamata salvezza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here