Si dice che la fine di un sogno sia uno degli eventi più terribili della vita di un uomo. Quando il magico incantesimo dell’illusione si spezza, anche l’ultima speranza svanisce, talvolta più rapidamente di quanto si è faticato per costruirla. Talvolta, tuttavia, il sogno non comincia nemmeno.
In 8 anni con la prima squadra della Juventus, Nicolò Pozzebon, giovane attaccante 22enne, non ha mai giocato una singola partita. In compenso, una marea di prestiti sia in Italia che all’estero, che non riescono però ad addolcire l’amara sensazione di correre fino alla squadra più forte della prima divisione italiana, ed essere costretto a fermarsi, nella vana attesa di poter brillare, mentre a poco a poco la propria luce invece viene messa in ombra e, lentamente, si spegne.


Con un lungo post su Instagram, Nicolò conferma la scadenza del contratto e, con qualche rimpianto, accoglie l’arrivo del momento meno atteso: quello di cercarsi un’altra squadra.
“È arrivato il giorno che non avrei voluto arrivasse mai… Oggi, dopo 8 anni, non sono più un giocatore della Juventus. È stato un percorso lungo, difficile e pieno di ostacoli, e per questo, bellissimo e ricco di soddisfazioni perché sono sempre riuscito a superarli. Ringrazio tutte le persone che ne hanno fatto parte e che con un solo gesto o una sola parola mi hanno aiutato a crescere come persona e/o come calciatore. Ho imparato cosa significa giocare per vincere, giocare per la maglia bianconera, ad onorarla e rispettarla, e a non mollare MAI. È giunto il momento di iniziare una nuova avventura con nuovi stimoli e nuovi obiettivi da raggiungere. Sono arrivato a Torino che ero un ragazzino di 14 anni, me ne vado da Uomo vero“.

Pozzebon era arrivato alla Juventus nel 2011, notato per le sue innate doti calcistiche tra le fila delle giovanili del Treviso e del Giorgione. Uscito dalla Primavera è iniziato un lungo e spiacevole inverno per il giovane talento, mai davvero amato dalla squadra bianconera, e sballottato in una infinita serie di prestiti tra Perugia, Groningen, Piacenza e Mestre. Ritornato all’Under 23 Juventino, ma mai sceso in campo, Nicolò fatica ora a vedere con chiarezza il proprio futuro. Ciò che resta da fare è attendere. Esattamente come scritto sul social dalla ragazza Gloria Cirimbelli, modella esordiente, è giunto il momento di salutare “la tua ultima maglia…aspettando di mettere la prossima”.

Buona fortuna, Nicolò.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here