Ben ritrovati nel consueto appuntamento dedicato al mercato del campionato di Serie B. A due giorni dall’estrazione del calendario del prossimo campionato cadetto, che avrà inizio il 23 agosto con Pisa e Benevento che ne daranno il via affrontandosi in Toscana, i club sono alla ricerca degli ultimi profili che possano rafforzare le rispettive rose.

La neo promossa Virtus Entella dopo esser tornata in Serie B, causa la retrocessione nella stagione 2017/18, è pronta a sferrare gli ultimi colpi per centrare l’obbiettivo salvezza. L’ultimo profilo sondato da parte dei liguri è quello di Andrea Schenetti, giocatore di proprietà del Cittadella, il quale è in uscita dal club veneto. Nonostante il giocatore fosse seguito anche dal Monza di Berlusconi, i biancoazzurri hanno avuto la meglio sui lombardi e la trattativa risulta essere in dirittura d’arrivo. Trequartista puro, Schenetti nel corso della sua carriera si è disimpegnato anche sul fronte offensivo di destra, caratteristica che non passerà inosservata agli occhi del tecnico Boscaglia, al quale sarà acquistato un giocatore con alle spalle diversi anni di cadetteria oltre che dotato di una discreta duttilità.

Non solo la Virtus Entella vira su profili esperti, i quali andranno senza dubbio a migliorare il tasso tecnico della squadra. Difatti, anche il Perugia nelle ultime ore sembra aver chiuso l’affare che porta a Gabriele Angella, esperto difensore centrale dell’Udinese. Il “grifo” che da anni disputa campionati altalenanti e anonimi, vorrebbe fare un salto di qualità importante; l’acquisto del classe ’89 in difesa lo è senz’altro. Trattativa non complicata, perchè il giocatore nelle ultime stagioni è stato spesso girato in prestito, trovando poco spazio in maglia friulana. Al netto di ciò, il giocatore potrebbe apprezzare la destinazione umbra, con la quale potrebbe rendersi protagonista assoluto nel campionato cadetto, dopo diverse annate buie.

Non solo Angella desidera tornare in Italia dopo una stagione in terra Belga, ma anche il Cosenza è pronto a riportare in rosa una vecchia conoscenza del calcio italiano e del campionato cadetto. Stiamo parlando di Maxwell Acosty, attaccante ricordato dai tanti per la sua lunga parentesi tricolore, nella quale ha avuto l’onore di vestire le maglie di Reggiana, Fiorentina, Juve Stabia, Chievo, Modena, Latina e per ultima quella rossoblù del Crotone. Il ganese, di proprietà del Rijeka, squadra che milita nel campionato croato, è stato richiesto fortemente dal tecnico Braglia, dal momento in cui quest’ultimo ebbe l’opportunità di allenarlo durante la stagione 2012/13 alla Juve Stabia. Il ventisettenne, nonostante la sua ottima duttilità, che gli permette di svariare su tutto il fronte offensivo, è fuori dal progetto del club croato e desidera tornare in Italia.

Al contrario di Virtus Entella, Perugia e Cosenza, l’Empoli continua a tenere d’occhio diversi giovani profili. L’ultimo nome accostato alla causa empolese è quello di Nedim Bajrami, giovane trequartista del Grasshoppers. Il nazionale svizzero, nato e cresciuto calcisticamente nelle giovanili del club elvetico, risulta interessare anche alla Juventus, club che non avrebbe problemi nel pagare il prezzo del cartellino, pari a 2,5 milioni di euro. Nonostante ciò, il tecnico dei toscani, Bucchi, desidera avere a disposizione il giocatore prima dell’inizio del campionato, datato 23 agosto. Il classe ’99 potrebbe rivelarsi una carta vincente per i toscani, dal momento in cui nel corso della sua “breve” carriera in terra svizzera, ha spesso rivestito diversi ruoli del campo, addirittura la trequarti del campo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here