Ben ritrovati su #spaziomercato, la rubrica che vi tiene aggiornati sul calciomercato del campionato di Serie B. Campionato, quello cadetto, che avrà inizio quest’oggi alle 21 quando la neo-promossa Pisa ospiterà una delle squadre favorite alla vittoria finale, il Benevento. Nonostante ciò il calciomercato avrà fine alle ore 20 del 2 settembre, data che permetterà ai club di cadetteria di completare le rispettive rose.

Dopo l’amara retrocessione nell’ultima gara dello scorso campionato di Serie A, l’Empoli sembra esser pronto per disputare un campionato ad alti livelli. Tanti gli acquisti, ma non sembra essersi concluso qui il mercato dei toscani. Al netto di ciò, il club empolese dopo aver acquistato Dezi e Stulac, è pronto a chiudere il terzo affare con il Parma. Stiamo parlando di Marcello Gazzola, esperto difensore che dopo un anno e mezzo in Emilia vorrebbe approdare in cadetteria per rendersi protagonista di un’altra promozione nella massima serie. Il terzino classe 84’ a causa anagrafica non faceva più parte del progetto tecnico di mister D’Aversa, perciò ha deciso di fare un passo indietro. Senza dubbio il suo acquisto oltre a garantire esperienza, risulterà un upgrade per quanto concerne il tasso tecnico del reparto difensivo.

Se il retrocesso Empoli ha deciso di spendere fior di quattrini pur di ottenere le prestazioni di giocatori importanti e di blasone elevato, il Chievo ha perso molto a causa delle cessioni dei propri prezzi pregiati. Nonostante ciò, come detto poc’anzi il mercato vivrà il suo atto finale fra 10 giorni, ragion per cui il Chievo sta cercando di assestare gli ultimi colpi. Il nome più chiacchierato nelle ultime ore è quello di Jacopo Segre, centrocampista di proprietà del Torino. Il classe 1997, cresciuto nel Milan, nell’ultima stagione ha vestito la maglia del Venezia e dopo aver rinnovato fino al 2022 con il club granata, desidera continuare a calcare i campi di cadetteria. La piazza veneta risulterebbe gradita al calciatore ex Piacenza, il quale ad ogni modo andrebbe a vestire una maglia importante. Il giovane ventiduenne, agli ordini di mister Marcolini, offrirebbe una discreta esperienza e duttilità, dal momento in cui ha già calcato i campi di B ed è capace di ricoprire diverse zone del campo, dalla mediana alla trequarti.

Dalle retrocesse alle neo-promosse; il Trapani, dopo diverse annate nel campionato di Serie C ha ottenuto finalmente la promozione nel campionato di Serie B. Il mercato ha già regalato al club giocatori d’esperienza e di livello come Del Prete dalla Juve ed ora è in arrivo un nuovo innesto. Quest’ultimo prende il nome di Scaglia, centrocampista di proprietà del Parma, che potrebbe approdare in terra sicula con la formula del prestito secco. Il classe 86’, nelle ultime stagioni in prestito a Foggia, Catania e Carrarese, è pronto a fare un salto in avanti, tornando dopo due stagioni in cadetteria. Il suo profilo, offrirebbe maggiore solidità ed amplierebbe il pacchetto centrocampisti agli ordini del tecnico Baldini. Non sarà da sottovalutare la sua esperienza e la sua duttilità, dal momento in cui il trentaduenne nel corso della sua carriera ha calcato i rettangoli verdi dei massimi campionati italiani e riesce a disimpegnarsi anche sull’out di sinistra sia come terzino che come esterno in un centrocampo a 5 o 4.

Se il Trapani dopo esser tornato in Serie B dovrà combattere per confermare la categoria, il Livorno dovrà riconfermarsi e magari fare qualcosina in più. Senza dubbio, per raggiungere l’obbiettivo il club amaranto dovrà acquistare un buon rifinitore d’attacco, che possa garantirgli una certa affidabilità sotto porta. Il primo nome sul taccuino del club toscano è quello di Antonino Ragusa, ex attaccante di Sassuolo e Cesena tra le tante. Senza dubbio la sua esperienza nel campionato cadetto e non solo, dal momento in cui ha vissuto anche una piccola parentesi con il club neroverde in Serie A, sarà importante nel corso della stagione e nelle gare importanti. Inoltre, è dotato di una freddezza sotto porta importante ed di una duttilità la quale gli permette di muoversi su tutto il fronte offensivo, caratteristiche che lo rendono un giocatore di vitale importanza per raggiungere gli obbiettivi di inizio stagione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here