Bentornati seguaci di Jzsportnews, alla seconda puntata di #Spazioserieb, la quale quest’oggi abbraccerà la quarta e la quinta giornata del campionato cadetto, causa il turno infrasettimanale che è ripreso nella giornata di martedì, dopo un solo giorno di stop. Diverse le squadre che hanno riconquistato le posizioni alte della classifica ed altrettante che hanno deluso e ottenuto troppi pochi punti in questi due turni di Serie B.

Le sorprese non sono mancate in questi due turni, attraverso i quali abbiamo potuto trarre diversi spunti interessanti, sia per la momentanea classifica che in ambito futuro. Tra le migliori di tutte e venti le squadre, spiccano Ascoli ed Empoli, entrambe capaci di ottenere sei punti su sei. I marchigiani, prima si sono resi protagonisti a Castellamare di Stabia, con un pirotecnico 1-5 ai danni dei padroni di casa e dopo di un netto 3-0 casalingo contro la Spezia. Tra i diversi marcatori, il più decisivo di tutti è stato il classe 97’ Da Cruz, il quale ha sbloccato la quarta giornata dei bianconeri con una doppietta, e chiusa la pratica spezzina con il raddoppio. Non solo lui, ma anche l’esperto Ardemagni, che da leader, ha siglato due reti da subentrato. Al contrario l’Empoli, ha vinto le sue ultime due gara soffrendo tanto, riuscendo a vincere di una sola lunghezza, sia contro il Cittadella (1-0) che contro il Pisa (2-3). Tra gli azzurrini ha avuto la meglio il talento di Mancuso, autore di una doppietta nell’ultima gara contro i toscani. Indubbiamente, al netto della propria rosa, l’Empoli avrebbe dovuto vincere le gare in maniera più agevole o quanto meno con un parziale più elevato.

Ad ottenere 4 punti invece Benevento, Perugia, Livorno, Venezia, Cremonese e Salernitana. I giallorossi hanno ottenuto i tre punti contro il modesto Cosenza, grazie al gol allo scadere della seconda frazione di gioco del subentrato Armenteros. Invece, nel quinto turno ha pareggiato con l’ostico Pordenone, che nel secondo tempo ha tenuto bene i campani, riuscendo a negare ad essi un seguito al gol iniziale di Kragl. Al contrario il Perugia ha prima pareggiato e poi vinto, grazie a tre gol in due gare del bomber ex Foggia, Pietro Iemmello. Quest’ultimo ha siglato il gol nel finale di gara contro lo Spezia, valso il pareggio, ed in settimana una doppietta nel big match contro il Frosinone, conclusosi 3-1 per i rossobianchi. Se Perugia e Benevento puntano alla promozione diretta o quanto meno i play off, il Livorno ha come obbiettivo stagionale la salvezza. Il raggiungimento di ciò potrà essere possibile solo grazie a degli ottimi risultati; al netto di ciò, gli amaranto sembrano aver dato un segnale positivo, grazie al pareggio nello scontro diretto con il Cosenza e la vittoria contro il neo-promosso Pordenone. Ma nonostante ciò è rimasto l’amaro in bocca per i toscani che hanno visto svanire il sogno 6 punti su 6, causa il gol di Pierini (Cosenza) al 94’ minuto. Respira anche il Venezia, che dopo aver fermato il Frosinone in trasferta per 1-1 ha bloccato anche la cavalcata iniziale dell’Entella, sconfitto per due reti a zero. Grazie a ciò, i veneti si sono proiettati in dodicesima posizione con 7 punti all’attivo. Punteggio presentato in classifica anche dalla Cremonese, la quale ha vinto l’importante gara contro il Crotone per 2-1 con i gol dei nuovi arrivati Ceravolo e Palombi. Ma rimane il rammarico per il pareggio a reti bianche contro il modesto Trapani, squadra che prima di allora non aveva collezionato nessun punto in campionato. Invece la Salernitana ha confermato quanto fatto nelle giornate scorse, raggiungendo la quinta posizione a sole due lunghezze dal primo posto, grazie alla vittoria contro il Trapani (0-1) ed il pareggio contro l’ostico Chievo (1-1), decise entrambe dagli undici metri da Kiyine.

Soli 3 punti, si fa per dire, per Crotone e Cittadella. I calabresi dopo la sconfitta nello scontro diretto con la Cremonese, hanno risposto bene nella gara del turno infrasettimanale contro la neo promossa Juve Stabia, grazie ai gol di Mustacchio e Benali, entrambe allo scadere del secondo tempo. In questo momento gli “squali” dopo una vittoria in due gare, si trovano in zona play off a soli quattro punti dalla vetta. Il Cittadella invece si è allontanato dalla zona retrocessione, dopo la convincente vittoria contro un ostico Pescara di Zauri. Protagonista in positivo degli amaranto Diaw, che nella gara contro gli abruzzesi ha trovato gol ed assist. Seppur si trovino in quattordicesima posizione, dovranno dare continuità nelle prossime gare per ritrovare le zone alte della classifica. Si ferma il Chievo, il quale non è andato oltre al pareggio con Pisa (2-2) e Salernitana (1-1). Ovviamente gli avversari non hanno facilitato il lavoro dei clivensi, che hanno affrontato due squadre partite molto bene, nelle battute iniziali di questo campionato di B.

La Virtus Entella, il Pordenone ed il Pisa hanno dato fine alla loro ottima cavalcata iniziale che le aveva proiettate in zona paly off, con i liguri che per una giornata si sono addirittura proiettati in vetta. I biancoazzurri hanno bloccato il Pescara, ma sono usciti sconfitti contro il Venezia in casa propria. I friulani invece, hanno perso lo scontro diretto contro il Livorno e poi pareggiato contro il favorito Benevento (1-1). Purtroppo, al cospetto del loro buon inizio di campionato, nelle ultime gare sembrano aver avuto un netto calo; nonostante ciò, al loro primo anno di Serie B si ritrovano in undicesima posizione a 7 punti, che risulteranno fondamentali a fine stagione. Il Pisa, anch’esso salito dalla Serie C, si ritrova in settima posizione nonostante un solo punto racimolato su sei a disposizione. La zona paly off sarà difficile da confermare turno dopo turno, ma la squadra ha dimostrato di saper combattere fino all’ultimo istante di ogni singola gara, caratteristica che potrebbe fargli ottenere diverse soddisfazioni, nel corso del campionato. Stesso discorso per il Trapani che ha ottenuto il suo primo punto nel campionato cadetto nella serata di ieri contro la Cremonese, risultato molto importante contro un avversario di caratura elevatissima. Nonostante i siculi avessero dimostrato di essere una buona squadra, sono stati spesso sfortunati nelle gare precedenti, perciò sperano di dare un seguito positivo a quanto fatto nell’ultima giornata. Male Spezia e Cosenza, che dopo il discreto campionato dello scorso anno, hanno ottenuto un solo punto rispettivamente contro Perugia e Livorno. Indubbiamente, sia la squadra spezzina che quella campana nel corso delle prossime giornate riusciranno ad ottenere risultati all’altezza delle loro rose.

Infine, la Juve Stabia, squadra che sembra vivere un periodo maledetto, nonostante il bel gioco proposto nel rettangolo verde. Brutte le sconfitte contro Ascoli e Crotone, nelle quali i campani hanno subito 7 gol segnandone solamente uno. Clamoroso il 5-1 contro i marchigiani, nonostante un primo tempo nel quale i padroni di casa hanno dominato per tutti i primi 50’. Momentaneamente ultimi in campionato ad un solo punto, sperano ti poter ottenere risultati positivi, per non rischiare di terminare il campionato in anticipo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here