Ben ritrovati lettori di Journalism Zoom nella rubrica #spazioserieb, la quale ogni settimana vi racconta quanto accaduto durante il weekend di cadetteria. Dopo aver analizzato il quarto ed il quinto turno in un unico editoriale, quest’oggi analizzeremo la sesta giornata.

Gli anticipi di venerdì e sabato sono stati ben 5 e hanno sancito alcune conferme, ovvero Crotone ed Empoli. Difatti, i calabresi si sono imposti sul Pescara per 3-0, grazie alla doppietta di Benali e al gol nel finale di Crociata. Il risultato, un pò a sorpresa, ha confermato quanto bene fatto finora dagli squali, che dopo questa convincente vittoria si ritrovano in quinta posizione a 11 punti. Stesso risultato e parziale finale al “Castellani” dove i padroni di casa hanno dominato per gli interi 90′ contro un’ostico Perugia. A decidere la gara il talento di Mancuso, giocatore arrivato in estate dalla Juventus. Indubbiamente l’Empoli, grazie al calciomercato attuato nella sessione estiva, punta al ritorno in massima serie, e per raggiungere codesto obbiettivo, dovrà dare un seguito ai risultati conseguiti nelle prime sei gare. A due pirotecnici risultati si accostano una vittoria di misura e due pareggi. Difatti, il Cittadella è riuscito finalmente ad uscire dall’incubo retrocessione grazie alla vittoria in trasferta contro la Juve Stabia (0-1), raggiungendo quota 9 punti e piazzandosi in decima posizione ad un passo dai play-off. Decisiva la quarta marcatura in campionato di Diaw, che ha segnato il gol vittoria degli amaranto. Invece entrambe i pareggi sono arrivati con il parziale finale di 1-1 e ha visto protagoniste prima Frosinone e Cosenza e poi Venezia e Pisa. Nella prima gara i ciociari guidati da Nesta non sono riusciti ad andare oltre il pareggio con il modesto Cosenza, senza porre la parola fine a questa prolungata crisi. In gol Ciano per i padroni di casa e Carretta per i campani. Ad ora il Frosinone si trova in quindicesima posizione ed il Cosenza in penultima posizione. Al contrario, il secondo pareggio ha confermato il percorso di crescita graduale dei veneti, che dopo un brutto inizio, si ritrovano a due sole lunghezze dalla zona play-off. Per quanto concerne gli avversari nerazzurri invece, hanno ottenuto un punto in più nella scalata salvezza, dando un buon proseguo ai risultati insospettati ottenuti fino ad ora.

Nelle gare domenicali la sorpresa è arrivata in terra spezzina, dove il neo promosso Trapani ha ottenuto la prima vittoria nel campionato di Serie B, vincendo 2-4 contro i bianconeri. Protagonista assoluto Pettinari, che dopo le prime due reti targate Nzola e Luperini, ha messo il sigillo sulla gara grazie ad una doppietta. Con questo risultato i siculi hanno raggiunto lo Spezia a 4 punti, e si trovano rispettivamente in sedicesima e diciassettesima posizione. Vittoria in rimonta per la Salernitana che contro il Livorno, è andata in svantaggio ben due volte, ma ha comunque ribaltato il parziale in entrambe i casi (2-3). Decisivo in terra toscana il gol dei campani al 91′ con Duric, servito da Lopez. Momentaneamente i granata si trovano secondi a 13 punti, mentre gli amaranto in zona retrocessione a quattro punti. Grandi emozioni invece in terra veneta, dove il Chievo ha pareggiato 1-1 con un Pordenone in inferiorità numerica. Punto d’oro per i friulani che si trovano ad una sola lunghezza dall’ottava posizione; invece, i gialloblu, non sono riusciti a dare una svolta alla propria classifica, rimanendo a metà classifica, nonostante l’organico parli diversamente. Per un’altra neo promossa, ovvero l’Entella, il pareggio nel finale con il Benevento siglato da Sernicola, ha regalato un ottimo punto in ottica salvezza. I lagunari, al momento a quota 11 punti, occupano la settima posizione della classifica di Serie B.

A concludere il sesto turno del campionato di B, nel posticipo di ieri sera, ci hanno pensato Cremonese ed Ascoli. Di fronte due compagini ben attrezzate ed alla pari; nonostante ciò ad avere la meglio sono stati i padroni di casa, con un gol di Soddimo. Un parziale bugiardo, se si pensa che i lombardi hanno concluso a rete ben 21 volte, confronto alle sole 5 dei marchigiani. Al momento, la Cremonese si trova in ottava posizione e l’Ascoli in terza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here