Lettori e seguaci di JZsportnews ben ritrovati alla rubrica #spazioserieb, la quale settimanalmente vi racconta quanto accaduto nel campionato cadetto durante il weekend calcistico. Diversi i big match ed i risultati a sorpresa ai quali noi tutti abbiamo potuto assistere e che confermano le voci, che parlano di un campionato ricco di emozioni che possa stupire fino all’ultima giornata.

Durante l’anticipo del venerdì sul rettangolo verde dell’Alberto, si sono affrontate Spezia e Chievo, compagini che non si sono fatte male, con i liguri che hanno ottenuto un ottimo punto in ottica salvezza ed i veneti che hanno dato seguito alla loro striscia di risultati utili consecutivi, ma che allo stesso tempo hanno fatto un passo falso dopo l’importante successo casalingo in rimonta contro il Crotone. I clivensi momentaneamente presiedono il quarto posto a quota diciotto punti, al pari di Pordenone e Salernitana, mentre gli spezzini distano una sola posizione dalla zona play-out, grazie ai dodici punti ottenuti nelle undici gare disputate fino ad ora.

 

I match del sabato di Serie B hanno messo di fronte due compagini destinate a combattere per la promozione nella massima serie, Crotone e Perugia. La gara dello Scida ha consegnato i tre punti agli umbri al termine di una gara rocambolesca terminata 3-2, grazie ai gol di Iemmello, Melchiorri e Di Chiara per gli ospiti e la doppietta di Mustacchio per i calabresi. Al momento i biancorossi presiedono la seconda posizione con un solo punto di vantaggio sugli squali. Il Pescara continua a far bene in casa, e dopo aver asfaltato la capolista Benevento, mette a sedere anche il modesto Pisa, grazie ai gol di Borrelli, Galano e Machin, con il primo che ha segnato il suo primo gol tra i professionisti dal canto dei suoi diciannove anni. Nonostante ciò, i toscani confermano la tredicesima posizione a soli quattro punti dalla zona play-off, mentre gli abruzzesi si ritrovano nella parte sinistra della classifica ed a una sola lunghezza dalla zona privilegiata. Dai sogni di promozione a quelli della possibile riconferma in cadetteria, con la sfida tra Livorno e Juve Stabia, un vero e proprio scontro salvezza, con gli amaranto che hanno avuto la meglio sulle vespe gialloblu, grazie alla rimonta arrivata nell’ultimo minuto di extra time, firmata Marras. Nonostante ciò entrambe le squadre sono rimaste in zona retrocessione, rispettivamente in diciannovesima e diciottesima posizione, con i toscani che hanno raggiunto i campani a quota dieci punti. L’unico pareggio di giornata è arrivato in terra marchigiana, dove Ascoli e Venezia hanno pareggiato per 1-1, grazie al quale i veneti sono tornati a fare punti dopo due sconfitte consecutive. Punto ottenuto nel finale con il gol del subentrato Zigoni, che ha risvegliato i suoi e soprattutto negato ai bianconeri di arrivare in seconda posizione, facendoli retrocedere in settima posizione a diciassette punti. I padroni di casa invece rimangono in quattordicesima posizione, nonostante ad inizio stagione i presupposti fossero altri! Il sabato termina con la gara delle 18 tra Salernitana ed Entella, con i campani che hanno avuto la meglio sugli avversari e che scacciano i mugugni dell’ambiente granata. Biancazzurri che confermano la loro inesperienza nel campionato cadetto, ma che ad ogni modo rimangono a due sole lunghezze dalla zona play-off, che risulterebbe un sogno per tutti i tifosi del club ligure.

Nuova giornata di calcio, altro big match di Serie B, ovvero Benevento-Empoli, che ha sancito la voglia di Serie A da parte dei ragazzi di Inzaghi. In gol nella gara del Vigorito, il difensore Tuia e l’esterno ex Foggia, Kragl, che grazie alle loro reti hanno portato la propria squadra in vetta alla classifica. Empoli, che continua a fallire nelle gare importanti e che soprattutto non rispecchia il buon rendimento di inizio stagione. I campani come detto si trovano in vetta, mentre i toscani al netto dei loro diciassette punti si trovano in ottava posizione. Vittoria importante per il Pordenone, che si ritrova al ridosso della zona privilegiata grazie alla vittoria sul Trapani, grazie al gol di Strizzolo allo scadere di gara. Continua la crisi dei siculi che occupano l’ultima posizione a soli dei punti. Cittadella che mette fine al buon periodo del Frosinone, grazie ad un pareggio a reti bianche. Gara che non ha rispettato le aspettative della vigilia, dal momento in cui si pensava potesse regalare grandi emozioni, ma al contrario è risultata priva di acuti degni di nota.

L’undicesimo turno termina con il posticipo del lunedì, che ha visto la blasonata Cremonese, si fa per dire, perdere nuovamente, in questo caso in terra calabrese contro il Cosenza. I rossoblù hanno risposto presente al successo di Livorno ed al pareggio dello Spezia, raggiungendo la zona play-out grazie alla vittoria per 2-0 e portandosi ad una sola lunghezza dai grigiorossi affrontati nella giornata di ieri e dalla compagine spezzina. Nonostante il ambio di guida tecnica, i lombardi continuano a non sfruttare al meglio il potenziale di una rosa, data per favorita ad inizio di stagione e risiedono in zona play-out.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here