Dopo oltre dieci giorni di stop, causa la sosta nazionale, nel weekend si è tornato a disputare il campionato di Serie B ed allo stesso tempo, quest’oggi torna l’appuntamento con #spazioserieb, la rubrica che settimanalmente vi racconta quanto accaduto nel turno di cadetteria appena conclusosi.

Serie B

Il primo anticipo si è giocato venerdì alle ore 21:00, con la sfida sul terreno di gioco dell’Adriatico tra Pescara e Cremonese. Di fronte due compagini che vivono un periodo molto differente. Gli abruzzesi in ottimo stato di forma ed i lombardi sempre più in crisi, nonostante un buon organico.

Il parziale finale è stato segnato da due reti arrivate entrambe nel finale di gara, con Galano che prima porta in vantaggio i padroni di casa e Migliore che pareggia i conti. Grazie a questo punto la Cremonese si pone in zona salvezza ma ad una sola lunghezza di vantaggio dai play-out. Al contrario il Pescara si ritrova in quinta posizione a pari merito con l’Ascoli, a soli due punti dal secondo posto, che significherebbe promozione diretta in massima serie.

Serie B

Il turno del campionato cadetto ha vissuto il suo proseguo nella giornata di sabato, durante la quale si sono giocate cinque gare. Importante il successo tra le mura amiche del Pordenone per 3-0 ai danni del Perugia, in uno scontro diretto sotto il totale controllo dei friulani, che dopo questi tre punti si ritrovano in seconda posizione. In gol Gavazzi, Ciurria e Mazzocco. Gli umbri sotto la guida di Massimo Oddo continuano a dimostrare molta discontinuità ed incapacità di riuscire a mantenere alta l’asticella.

Il Trapani in trasferta si assicura i tre punti nello scontro diretto contro il Livorno, vincendo 2-1 grazie alla doppietta di Pettinari siglata nel primo tempo. I toscani momentaneamente sono a pari punti con i siculi, perciò, grazie a questo risultato sembra essersi ristabilito un certo equilibrio, anche sul fondo della classifica. Il terzo derby campano della stagione se lo aggiudica la Juve Stabia, battendo la Salernitana con una prestazione ad alti livelli. Decidono i gol di Cissé dopo soli sette giri di lancetta e Canotto allo scadere.

La Salernitana di Ventura continua a non convincere e difatti e retrocessa in decima posizione; al contrario le vespe gialloblù hanno dato un segnale importante alle dirette concorrenti e si sono portate in zona paly-out, a due soli punti dalla salvezza. Il big match delle 15, che metteva di fronte Benevento e Crotone presso il rettangolo verde del Vigorito ha visto i campani avere la meglio per due reti a zero grazie ai gol di Viola e Improta.

Benevento che scappa in vetta e che si porta a sei punti di vantaggio sulla seconda posizione occupata dal Pordenone; al contrario il Crotone stecca un ennesimo scontro diretto e a causa dei soli tre punti ottenuti nell’ultimo mese, si ritrova in terza posizione a ventuno punti. Il sabato di cadetteria si conclude con la sfida tra Empoli e Venezia che decidono di non farsi male, pareggiando per 1-1, con i gol di Mancuso e Aramu. I toscani sotto la guida di Muzzi, sono stati privati dei tre punti negli istanti finali e momentaneamente si ritrovano a ridosso della zona play-off. Stesso discorso vale per il Venezia, che nonostante un inizio non dei migliori, si ritrova a sole due lunghezze di distanza dalla zona privilegiata, con il tecnico Dionisi che sta facendo benissimo al momento.

Serie B

La domenica di Serie B ha messo di fronte sei squadre, con due gare disputatesi alle ore 15 ed una alle ore 21. Partita dai cuori forti al Del Duca di Ascoli, con i padroni di casa che hanno rimontato due reti al Cosenza. La gara nella prima frazione si era indirizzata verso gli ospiti con le due reti di Rivère e Bruccini, i quali poi sono andati sotto nel finale da gara grazie al gol di Scamacca, che ha posto fine ad una rimonta senza precedenti. Grazie a questi tre punti il club marchigiano si trova in zona play-off a venti punti, mentre il Cosenza rimane in zona retrocessione.

Cittadella e Pisa rispecchiano le aspettative della vigilia pareggiando per 1-1 con il gol per i padroni di casa di Iori su calcio di rigore, che a quindici dal termine aveva pareggiato il vantaggio iniziale dei toscani siglato da Pinato. Ad oggi gli amaranto si ritrovano in quinta posizione che risulta un ottimo risultato fino ad oggi. Invece il Pisa, nonostante lotti per non retrocedere, si ritrova catapultato in undicesima posizione non lontano dalla zona playoff.

La domenica di Serie B termina con la vittoria di giustezza dello Spezia ai danni del blasonatissimo Frosinone, grazie ai gol di Gudjohnsen e Bidaoui. Club ligure che si allontana dalla zona rossa e che si avvicina agli avversari di domenica. I ciociari continuano ad essere molto discontinui e difatti si ritrovano in tredicesima posizione a due lunghezze di vantaggio sulla zona play-out.

Il tredicesimo turno di Serie B si conclude con la gara del Marc’Antonio Bentegodi tra Chievo Verona e Virtus Entella.  Vittoria  2-1 per i padroni di casa grazie ai gol dei due difensori clivensi, Vaisanen e Dickman. Il gol che riapre i giochi arriva dai piedi di De Luca Giuseppe, che ha messo a segno un gol da fuori area dopo esser stato lanciato dal fratello Manuel. Nonostante quest’ultimo gol, il pallino del gioco per lunghi tratti lo ha avuto la squadra di casa, che è stata trasportata verso i tre punti anche dal proprio pubblico, giunto numeroso per sostenere i loro beniamini. I gialloblù ad oggi si ritrovano in zona playoff in quarta posizione. La Virtus Entella invece nonostante il buon inizio si ritrova in quattordicesima posizione a sedici punti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here