Dopo poco più di quattro mesi durante i quali si sono intervallati match di Campionato, Champions League, Europa League e nazionale, è finalmente tornata la Coppa Italia, torneo che metterà di fronte in settimana ben sedici squadre. La “giornata” avrà inizio quest’oggi alle ore 15:00 con la partita del Giovanni Zini, che metterà di fronte Cremonese ed Empoli; l’ultimo atto di questo turno ad eliminazione diretta invece si disputerà giovedì, con la sfida tra Cagliari e Sampdoria, compagini che dopo essersi affrontata nella giornata di ieri in campionato, si sfideranno nuovamente dopo soli tre giorni.

Coppa Italia

Sei le squadre del campionato cadetto, le quali si contenderanno un posto agli ottavi di finale, che indubbiamente gli potrebbe conferire maggiore visibilità. Un possibile passaggio del turno per esse potrebbe rivelarsi affascinante, dal momento in cui, nel turno seguente esse potranno andare ad affrontare i migliori club di Serie A e giocarsi con quest’ultime un posto tra le migliori otto d’Italia. Tra di esse, Cremonese ed Empoli avranno l’occasione più ghiotta per tentare di passare il quarto turno di Coppa Italia, viste anche le avversarie delle restanti quattro formazioni di Serie B, ovvero Ascoli, Cittadella, Perugia e Frosinone, le quali dovranno affrontare rispettivamente Genoa, Fiorentina, Sassuolo e Parma. Un altro fattore che non va dalla parte delle formazioni di B, è anche quello del campo, perché tutte loro dovranno andare a giocare in trasferta, perciò dovranno fare a meno di gran parte del loro pubblico e dei loro sostenitori.

Al contrario, sono dodici le società della massima divisione dello stivale che si giocheranno il passaggio al prossimo turno. Si respirerà odore di Serie A, viste le sfide, Spal-Lecce, Udinese-Bologna e Cagliari-Sampdoria. Per quanto concerne la prima gara, la compagine ferrarese e quella salentina si sono già affrontate nel corso dell’attuale campionato di A, ovvero il 25 settembre per il quinto turno di campionato. In quella occasione, ne uscirono vincenti i giallorossi, i quali riuscirono a vincere con due reti di scarto per 1-3, grazie alla doppietta di Mancosu dagli undici metri ed al gol di Calderoni. Nonostante il gol di Di Francesco per gli estensi, quest’ultimi comunque non riuscirono a vincere la prima sfida della propria storia contro la migliore compagine del mezzogiorno d’Italia. Anche Udinese e Bologna, come Lecce e Spal, si sono già incontrate in questa stagione, durante il corso della sesta giornata. Ad uscirne con i tre punti la compagine friulana, allora guidata da Igor Tudor, che vinse per 1-0 ai danni dei felsinei sotto il segno di Stefano Okaka. Entrambi questi due match vedranno giocare nuovamente tra le mura amiche Spal e Udinese, alle quali si aggiunge anche il Cagliari, che come già detto all’inizio dell’articolo, dovrà affrontare nuovamente la Sampdoria.

Coppa Italia

Riavvolgendo il nastro e facendo un passo indietro, per quanto concerne le sfide che vedranno protagoniste formazioni di Serie B le quali dovranno affrontare quelle della massima serie, l’Ascoli dovrà andare a sfidare il Genoa sul prato del Luigi Ferraris, affrontando per la prima volta nella sua storia la compagine ligure in Coppa Italia. Il Cittadella torna al Franchi dopo otto stagioni per sognare e sperare il suo passaggio agli ottavi contro la Fiorentina, club viola che già nel lontano agosto del 2011 aveva sconfitto la compagine amaranto per 2-1, in una gara di Coppa Italia. Invece, Sassuolo e Perugia si affronteranno per la prima volta nelle loro rispettive annate, in una sfida che metterà di fronte una delle squadre più ostiche della Serie A negli ultimi anni ed una delle più accreditate a poter salire in massima serie, visto il discreto risultato avuto fino ad oggi in cadetteria. Il Frosinone respira nuovamente odore di Serie A affrontando il Parma al Tardini; nonostante la squadra guidata da Nesta non stia rendendo al meglio in Serie B, vorrà dare un segnale positivo ai propri tifosi. Gli emiliani ed i frusinati si sono già incontrati in ben sei occasioni tra le annate 2008/09, 2017/18 e 2018/19, al seguito delle quali il Parma ha trovato i tre punti due volte, altrettanto ha fatto il Frosinone e nei restanti due match le due formazioni non sono andate oltre al pari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here