Alexander Nübel è un nuovo giocatore del Bayern MonacoIl portiere tedesco ha firmato un contratto che lo legherà al club bavarese fino al 2025; vestirà la nuova maglia dal 1 luglio 2020.

È lui quindi l’erede designato di Manuel Neuer per difendere i pali del club più importante di Germania.

Lo Schalke 04, squadra in cui milita attualmente, ha provato in ogni modo a convincerlo a rimanere a Gelsenkirchen offrendogli il rinnovo di contratto, in scadenza al 30/06/2020, e nominandolo capitano dei Knappen all’inizio della stagione corrente (fascia ora revocata). Ma l’estremo difensore, dopo cinque anni con i minatori, voleva solo il Bayern.

Nübel

Fatto curioso, anche lo stesso Neuer nel 2011 giunse in Baviera proprio dallo Schalke 04. Storia che si ripete per i tifosi di Gelsenkirchen, a dir poco infuriati.

Resta ora da capire quali sono le idee del club per la prossima stagione, ma soprattutto quelle dell’attuale numero 1 Bayern, di certo non entusiastaÈ probabile che nel 2020/2021 Nübel faccia un anno di apprendistato alle spalle dell’esperto collega: tra i due ci sono dieci anni di differenza.

Neuer però, il 27 marzo spegnerà 34 candeline e potrebbe anche decidere di raccogliere una nuova sfida fin dalla prossima estate: d’altronde superati i guai fisici che l’hanno tenuto a lungo ai box nel 2017/2018, il tedesco di Gelsenkirchen è tornato ai suoi standard e resta tuttora uno dei migliori portieri al mondo.

Nübel

Il Bayern Monaco sta attraversando una profonda fase di rinnovamento e ringiovanimento della rosa inziata lo scorso anno con gli addii di due istituzioni come Robben e Ribery; anche Boateng potrebbe presto salutare.

Nübel, uno tra i profili più interessanti della new generation della Germania calcistica, è uno dei tasselli di questo restyling e si sa come i campioni in carica abbiano sempre un occhio di riguardo per i giovani giocatori tedeschi.

Sempre in tema di portieri, in questo caso del passato, Oliver Kahn, torna ufficialmente a far parte del club: previsto per lui un ruolo dirigenziale. Resta ancora invece un incognita chi siederà sulla panchina la prossima stagione.

Nübel

Mentre la società lavora già per il futuro la squadra deve pensare al presente e, per quanto riguarda la Bundesliga, cercare di colmare il gap in classifica dalla capolista Lipsia, avanti di quattro punti. Il ritorno in campo dopo la pausa invernale è previsto per domenica 19 gennaio a Berlino contro l’Herta.

In Champions League il Bayern dovrà vedersela con il Chelsea: sulla carta i tedeschi sono superiori agli inglesi, però la competizione dalle grandi orecchie può nascondere sempre delle insidie e molto dipenderà dalla condizione fisica delle due formazioni tra febbraio e marzo.

Chelsea che non evoca felici ricordi ai campioni di Germania: fu proprio contro il club di Abramovich che il Bayern perse ai calci di rigore la finale del 2012 giocata in casa all’Allianz Arena. Anche in quell’occasione i tedeschi erano favoriti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here