Dopo i fuochi d’artificio della notte del 31 dicembre siamo entrati nel nuovo decennio, in un’annata che sarà ricca di sport con due eventi clou: gli Europei di calcio e i Giochi Olimpici di Tokyo 2020 che scatteranno esattamente tra 200 giorni. L’attesa per la rassegna a cinque cerchi è già cardiopalma, soprattutto per qualche atleta italiano che in Giappone potrà trovare la consacrazione o il giusto palcoscenico per abbandonare l’agonismo. Vediamo assieme alcuni tra gli atleti azzurri di punta che proveranno il grande colpo nella capitale nipponica.

Vincenzo Nibali – Ciclismo

Il percorso olimpico di Tokyo 2020 sarà uno dei più duri degli ultimi giochi. Quasi 5000 metri di dislivello e pendenze dure ma non impossibili, caratteristiche che inevitabilmente evocano il nome dello Squalo dello Stretto per i colori azzurri. In molti scalatori hanno già puntato ai 234 km verso la medaglia d’oro olimpica, su tutti Chris Froome che però dovrà recuperare la condizione migliore. In alcuni tratti il percorso sembrerebbe più adatto agli scalatori puri, considerando le punte al 22%, ma le grandi doti di Nibali sulla lunga distanza saranno fondamentali per puntare al titolo. D’altronde si sa: ai 180 km ci arrivano tutti, ai 200 i campioni, oltre i 230 solo i fuoriclasse. E Nibali negli ultimi anni si è dimostrato quasi più forte nelle Classiche rispetto che ai Grandi Giri, lo dimostrano i successi alla Sanremo e al Lombardia. Per il messinese si tratterà dell’ultima chance olimpica visto che arriverà a Tokyo a quasi 36 anni. L’augurio è che riesca a far saltare in piedi l’Italia come ha fatto Paolo Bettini nel 2004.

Tokyo 2020

Federica Pellegrini – Nuoto

La Divina è per molti la campionessa più attesa dei Giochi di Tokyo 2020, considerando che sarà l’anno del suo addio alle competizioni. Federica arriverà in Giappone con la consapevolezza di essere la campionessa iridata in carica (da due edizioni) dei 200 metri stile libero, la sua gara. I favori del pronostico sono tutti su di lei? Ad oggi no. La lizza delle pretendenti è molto ampia con le due giovani campionesse Ariarne Titmus e Freya Anderson, quest’ultima capace di battere la Divina ai campionati europei in corta 2019. Inoltre, non vanno mai sottovalutate la svedese Sarah Sjöström che però presumibilmente punterà tutto sui 100 farfalla e sui 100 stile (il suo tabù), e la campionessa olimpica in carica Katie Ledecky che proverà a bissare la tripletta 2/4/800 SL di Rio 2016.

Francesco Molinari – Golf

Dopo un 2019 abbastanza deludente concluso con la discesa al 18esimo posto del ranking PGA, Chicco quest’anno vorrà senza dubbio rientrare in Top 10. Gli obiettivi per il minore dei fratelli Molinari sono l’Open Championship e la Ryder, con un occhio ben fisso su Tokyo 2020. I tifosi hanno ancora negli occhi un 2018 epico, tuttavia dopo la rimonta cardiopalma di Tiger Woods al Masters ’19 che ha sottratto la giacca verde a Molinari, il torinese ha intrapreso una parabola discendente senza più svoltare. Per questi motivi Chicco dovrà ritrovare la fiducia già dai primi tornei, per poi prendersi di diritto il suo posto per la Ryder dove tutta l’Europa sogna di rivivere i fasti della coppia Molinari-Fleetwood che ha fatto incetta di punti a Parigi. Il primo torneo di peso sarà a fine febbraio in Messico, nel WGC di Chapultepec dove difenderà il titolo Dustin Johnson. Per quanto riguarda la competizione olimpica, essendo abbastanza recente, deve ancora prendere quel prestigio che soli i quattro major hanno. Tuttavia, Molinari dovrà vedersela con i primi giocatori del mondo che daranno spettacolo come a Rio dove si è composto un podio d’élite con Rose, Stenson e Kuchar.

Nelle prossime settimane JZ tornerà a parlare dell’avvicinamento ai Giochi. Da oggi inizia il conto alla rovescia. Meno 200 giorni e poi sarà Tokyo 2020 ed il mondo si fermerà.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here