È stato un inizio anno con i fiocchi per l’Empoli del basket, che sogna e non vuole svegliarsi. Le sue ragazze conquistano per la prima volta nella storia un pass di accesso per le Final Eight di Coppa Italia di Serie A1 con le “big” del campionato. Un’impresa in cui molti non credevano e su cui ancora meno persone avrebbero scommesso. Ora quasi non lo si riesce a credere.

A questa manifestazione è previsto che partecipino le prime otto classificate del campionato alla fine del girone di andata. Un’Epifania, quindi, piena di doni per gli empolesi. Nella loro calza trovano due punti in più in classifica sopra Vigarano e Broni (che rimane tagliata fuori dal torneo per la sconfitta contro Ragusa, 67-72) e la qualificazione al torneo.

Nemmeno l’ottimo periodo delle ragazze del Geas Sesto San Giovanni, reduci da una vittoria in casa contro le Orogranata del Reyer, è bastato ad arrestare le empolesi. Queste, con grinta e passione, sono riuscite a concludere il match per 74-68, malgrado molti le dessero per vinte a causa dei due pesanti infortuni di Madonna e Ramò. E per chi ancora stenta a crederci, è impossibile non sottolineare che le padrone di casa si sono battute con Manetti zoppicante e Mathias ancora alle prese con problemi fisici.

Ma, si sa, quando ci metti il cuore arrivi sempre lontano. Lo ha dimostrato l’americana Maci Morris (classe ’96) che ha messo a referto ben 35 punti, ma non è l’unica. Con lei le splendide prestazioni delle compagne Narviciute, Trimboli, Stepanova e Ruffini. Quest’ultima, nonostante non abbia ancora compiuto 17 anni, conquista un posto nel quintetto titolare, gioca per 23 minuti e piazza una tripla bomba nel parziale finale.

Rimaniamo tutti in attesa dello scontro (di recupero della nona giornata) di mercoledì 15 gennaio tra Ragusa e Costa Masnaga che definirà ufficialmente la classifica e, di conseguenza, gli accoppiamenti. Nel frattempo, non resta che augurare all’USE Scotti Empoli di godersi appieno questo storico traguardo e, chissà, magari vincere anche la settimana prossima con le campionesse di Italia di Schio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here