Seguaci di JZsportnews ben ritrovati alla rubrica #spazioserieb dopo oltre venti giorni di astinenza dal calcio cadetto. Dopo queste lunghe ed estenuanti settimane, siamo tornati con un format innovativo, il quale presenterà a fine articolo le due trattative più importanti effettuate in Serie B. Esso sostituirà momentaneamente – fino al 31 gennaio, ultimo giorno di calciomercato – la presentazione della classifica, al netto dei risultati ottenuti in campo durante il turno appena conclusosi . 

serie b

Le sorprese del ventesimo turno di Serie B

Al contrario di quanto visto nelle scorse giornate, questo primo turno del 2020, ha visto protagoniste due compagini che risiedono in basso alla classifica. Di fatto, tra di esse compare il Trapani, uscito con i tre punti dalla sfida contro l’Ascoli. Vittoria importante, che conferma quanto di buono fatto fino ad oggi sul mercato da parte dei siculi. Seppur intento a partire, è Pettinari a rendersi nuovamente protagonista grazie ad una doppietta, la quale sommata alla terza marcatura di Luperini, ha regalato ottimi punti ai granata in chiave salvezza. 18 i punti all’attivo, e sole sei lunghezze che potrebbero catapultare i siculi in zona salvezza. 

Seppur non abbia vinto, il risultato rocambolesco del Livorno contro l’Entella, è risultata una risposta importante. Un 4-4 giunto nel finale dopo il parziale 3-1 dei primi 45′ di gara. Ovviamente al momento i soli tredici punti all’attivo, non possono rassicurare gli amaranto, perciò dopo gli ultimi due pareggi ottenuti, essi dovranno dar continuità a quanto di buono fatto. Importante quanto fatto da Braken, il quale dopo tanti mesi ha trovato il primo gol nel campionato cadetto. 

Le delusioni del ventesimo turno di Serie B 

Indubbiamente le delusioni del turno sono risultate Pescara ed Empoli, squadre entrambe uscite sconfitte dalle rispettive gare.  Di fatti il club toscano è uscito sconfitto dalla sfida in trasferta contro la Juve Stabia. Nonostante in campo fossero stati schierati i nuovi innesti Tutino, La Mantia e Ciciretti, gli azzurri non sono riusciti a far emergere il proprio valore tecnico. Troppe le occasioni sprecate, oltre che le disattenzioni difensive che hanno portato al gol di Forte, il quale ha raggiunto quota sei gol in cinque gare. 

Per ultimi i pescaresi che tra le mura amiche ha perso per 1-2 contro la Salernitana. Seppur l’avversario non fosse dei più semplici, gli errori clamorosi commessi in area di rigore, sono costati cari agli adriatici. Solo dopo lo svantaggio di due reti, in virtù della doppietta di Duric, gli abruzzesi hanno reagito, senza però riuscire ad evitare il peggio. Importante il ritorno al gol su azione dopo oltre un anno di Maniero, unica nota positiva della giornata negativa biancazzurra oltre a Machin.  

La top 11 del ventesimo turno di Serie B 

Per questo nuovo undici di cadetteria, abbiamo deciso di adottare un 3-4-3. Tra i pali compare Gori, portiere che si è reso protagonista di almeno sette interventi decisivi e provvidenziali nella gara contro il Benevento. Tali gesti tecnici hanno regalato un punto importante al Pisa contro la capolista, formazione la quale ha pareggiato per 1-1 contro i campani.

I tre centrali di difesa, vengono guidati dal centrale Troest, che ha guidato la Juve Stabia alla vittoria contro l’Empoli. Lo stabbiese viene affiancato da Marrone e Casale. Il primo ha aiutato Golemic in maniera egregia, nel derby calabrese contro il Cosenza, sul prato verde del Marulla. Infine, il terzo di essi ha deciso la gara del Venezia contro la Cremonese. Infinite le chiusure difensive ed i ripiegamenti al ridosso dell’area piccola, che hanno aiutato i veneti nel mantenere la porta imbattuta. 

Come esterno mancino schieriamo Murillo, il quale è tornato importante con la maglia del Livorno, grazie ad un gol e un assist. A destra invece ci va De Luca. La zanzara ligure, come sempre ha lasciato il segno, grazie ad un gol e un assist, che hanno contribuito alla rimonta contro il Livorno. Centralmente inseriremmo Machin, una delle poche note positive della sconfitta del Pescara, che come di consueto ha offerto qualità e quantità al centro del campo. L’ex Parma viene così affiancato da Calò, autore di un assist da contagiri che ha portato al gol di Forte. 

Gli esterni d’attacco saranno Pettinari e Lombardi. Il primo, nonostante sia in procinto di partire, sta continuando a far bene con in dosso la maglia del Trapani. Di fatto, la sua doppietta è servita a trascinare i siculi verso la zona salvezza. Come detto poc’anzi inseriremo Lombardi il quale a causa dei buoni interventi di Fiorillo e della difesa dei delfini, non ha trovato il tanto desiderato gol. Prestazione ottima la sua, che ha creato circa cinque occasioni di gol nitide. Al centro schieriamo Forte, che come detto ha trovato il sesto gol nelle ultime cinque gare. L’attaccante campano è tornato a lasciare il segno in cadetteria, e giornata dopo giornata sta trascinando le vespe alla salvezza. 

Le due trattative più esaltanti del mercato di Serie B 

Il colpo dell’ultima settimana è stato indubbiamente commesso dalla Virtus Entella. Il club ligure che ha acquistato le prestazioni di Mazzitelli con la formula del prestito secco per sei mesi. Il centrocampista aveva solo giocato una gara con il Sassuolo in questa stagione, perciò gli emiliani hanno deciso di fargli ritrovare minutaggio in un campionato fisico e difficile come quello cadetto. 

Senza ombra di dubbio, l’acquisto di La Mantia da parte dell‘Empoli, è risultato il più importante fino ad oggi. Operazione cospicua per le casse del club toscano, il quale ha speso ben 3,5 milioni di euro per ottenere il prestito con diritto di riscatto da parte del Lecce. Il suo innesto indubbiamente si rivelerà molto importante, perciò attraverso i suoi gol, potrebbe far rialzare la china agli empolesi. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here