Cagliari, ore 17.12 del 12 aprile 1970. Una data che rimarrà nella storia del calcio italiano

Il Cagliari, trascinato da Gigi Riva e Nenè raggiunge lo storico scudetto, con 2 giornate di anticipo, vincendo in casa (l’allora stadio Amsicora) 2 a 0 contro il Bari (39’ Riva, 88’ Gori). 

Cagliari

Un successo da favola . Dopo aver dato l’addio a Roberto Boninsegna, ed acquistato il difensore Poli, il centrocampista Domenghini e l’attaccante Gori (tutti scambi in direzione Milano sponda neroazzurra), il Cagliari forte della seconda posizione ottenuta l’anno precedente riuscì a conquistare l’ambito tricolore per la prima volta nella sua storia.

La squadra di Manlio Scopigno, si portò in testa già dalle prime partite di campionato: dalla 5a giornata il Cagliari si posiziona al primo posto, superando la Fiorentina. Posizione che non lascerà mai fino al termine della stagione.  

Cagliari

Una stagione fatta di molti primati: minor numero di reti subite (11), minor numero di sconfitte (2), maggior numero di vittorie (17), miglior differenza reti (+31) , capocannoniere (Gigi Riva 21 reti).

A fine stagione, il CT della nazionale Ferruccio Valcareggi convocò sei giocatori della formazione neocampione d’Italia (Albertosi, Domenghini, Gori, Riva, Niccolai e Cera) per l’imminente mondiale in Messico. Competizione in cui l’Italia si posizionò seconda dietro il Brasile di Pelè, ma che allo stesso tempo disputò vittoriosamente la partita del Secolo contro la Germania Ovest.

Cagliari

Quella del Cagliari è un’autentica favola che sarà difficile rivedere. Il gap economico tra società ha fatto si che ormai, nei principali campionati di calcio, si impongano sempre le stesse squadre, stroncando tutti i sogni dei piccoli club. 

Ma, come ci ha insegnato il Leicester, (in grado di conquistare la Premier League) e più recentemente l’Atalanta (in grado prima di qualificarsi e poi di approdare ai quarti di finale in Champions League), con il duro lavoro e con lo spirito giusto, nulla nel calcio è impossibile.

Articolo di Walter Boselli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here