La Bundesliga riapre i battenti, si torna in campo!

Nel fine settimana verrà disputata la ventiseiesima giornata di campionato, sospesa a marzo a poche ore dal suo inizio.

E si riparte subito con il botto: il match di cartello è il Revierderby tra Borussia Dortmund e Schalke 04, una sfida mai banale, quella che in Germania è la partita.

Bundesliga

I gialloneri, secondi in classifica a quota 51 e a -4 dal Bayern Monaco, devono far i conti con i guai muscolari dei due perni del centrocampo infortunatisi in allenamento , Axel Witsel ed Emre Can; la loro presenza in campo sabato è da escludere.

Altra nota negativa è il mancato ritorno del capitano Marco Reus, ai box da inizio febbraio in seguito al k.o. rimediato nel match di Deutscher Pokal contro il Werder Brema e che lo ha costretto a saltare ben cinque partite consecutive di Bundesliga e soprattutto le due degli ottavi di finale di Champions League contro il Paris St. Germain.

In casa Schalke invece l’obiettivo è quello di guadagnarsi un posto per la prossima Europa League: al  momento gli Knappen sono sesti con 37 punti e occupano l’ultimo posto disponibile, ma hanno il fiato sul collo del Wolfsburg, dietro soltanto una lunghezza.

Il tecnico dei minatori David Wagner punterà molto sul talento di Suat Serdar, centrocampista protagonista di un’ottima stagione in cui ha messo a segno ben 7 reti in 18 presenze di campionato.

L’anno scorso al Signal Iduna Park vinse a sorpresa lo Schalke per 4-2. Gli uomini di Favre caddero sotto i colpi di Daniel Caligiuri e compagni in quella che fu la partita che compromise la corsa al Meisterschale dei gialloneri. Insomma il delitto perfetto per i tifosi vestiti in blu.

La rivalità tra le due tifoserie è veramente accesa, incandescente; le due città, Dortmund e Gelsenkirchen, distano circa una trentina di chilometri.

Bundesliga

Sarà un vero peccato vedere un Westfalenstadion vuoto, senza i tradizionali ottantamila e oltre spettatori sulle tribune.

Un incontro che riserva sempre delle sorprese: il più clamoroso fu di certo il match disputatosi a Dortmund il 25 novembre 2017 nel quale i padroni di casa, avanti di quattro reti al 25’ del primo tempo, riuscirono nell’impresa di farsi rimontare con il famoso gol di testa del brasiliano Naldo al 93’ per il definitivo 4-4.

Anche il bilancio degli scontri diretti in Bundesliga conferma l’assoluto equilibrio nel derby della Ruhr con 32 vittorie per lo Schalke e 33 per il Borussia, mente i pareggi sono 30.

Chi invece osserverà con uno sguardo molto interessato al Revierderby è il Bayern capolista.

Gli uomini di Hansi Flick, con quest’ultimo che ha prolungato il suo contratto fino al 2023 e che avrà come vice Miroslav Klose, riprenderanno il loro cammino domenica sul campo della cenerentola Union Berlino, in una trasferta che sulla carta può sembrare una formalità ma che in realtà potrebbe riservare delle insidie.

Il club di Köpenick, alla sua prima esperienza nella massima divisione tedesca, occupa a sorpresa l’undicesimo posizione in classifica con 30 punti, due in più dei rinomati cugini dell’Hertha.

Bundesliga

La pausa dovuta al Covid-19 ha consentito ai campioni in carica di recuperare il loro bomber Robert Lewandowski che si infortunò a febbraio nel match di Champions League a Stamford Bridge e nella quale la corazzata bavarese disintegrò il Chelsea con un netto 3-0 (partita che sarebbe potuta tranquillamente finire con un passivo più pesante). La prognosi della frattura alla tibia rimediata dal polacco era stata stimata all’incirca in un mese di stop.

Il Bayern resta in ogni caso il grande favorito per la vittoria finale: dopo l’avvicendamento in panchina, con Flick che ha preso il posto di Kovac, il club di Monaco, fino a quel momento in difficoltà e attardato in classifica, ha cambiato marcia e ripreso il comando con un discreto margine.

Per la corsa al titolo sono iscritte però anche Lipsia e Borussia Mönchengladbach.

Gli uomini di Nagelsmann nel girone di ritorno non sono stati in grado di mantenere il passo incredibile avuto in quello di andata e dal primo sono scivolati al terzo posto: attualmente sono a quota 50, un punto soltanto dietro al Borussia Dortmund.

La stella del club di proprietà Red Bull è senza alcun dubbio Timo Werner, attaccante moderno, al centro di molte sirene di mercato a livello internazionale, e in grande di realizzare 21 reti in Bundesliga, oltre a 7 assist. In stagione il suo bottino è di 27 centri in 36 partite.

Bundesliga

Alla ripresa del campionato i tori dovranno vedersela alla Red Bull Arena con il Friburgo di Gian-Luca Waldschmidt ottavo ed in piena corsa per un posto in Europa.

Il Lipsia è autore di un grande percorso anche in Champions League nella quale ha eliminato senza troppi problemi il Tottenham di José Mourinho negli ottavi di finale e attende ora di conoscere chi sarà il suo avversario nei quarti.

Grande merito di ciò va senza dubbio riconosciuto a Julian Nagelsmann, giovane tecnico che da diversi anni ormai è uno dei migliori in Germania.

Quarto è invece il Borussia Mönchengladbach che dopo gli anni sotto l’ottima gestione di Dieter Hecking ha saputo mantenere le posizioni di vertice anche con l’ex Salisburgo Marco Rose a capo della guida tecnica, nonostante la cessione di Thorgan Hazard la scorsa estate.

L’allenatore svizzero può contare su un complesso di giocatori che costituisce il gruppo storico della squadra quali il capitano Lars Stindl, il portiere Yann Sommer, il leader della difesa Matthias Ginter, l’esterno offensivo Patrick Herrmann ed il centrocampista tuttofare Jonas Hofmann.

Bundesliga

Il Gladbach ha giocato l’ultima partita ufficiale prima dello stop, l’11 marzo, vincendo per 2-1 il sentitissimo derby con il Colonia. Il match era il recupero della ventunesima giornata che si sarebbe dovuto giocare domenica 9 febbraio, ma un tifone che si abbattè sulla città di Mönchengladbach ne impedì lo svolgimento.

Una curiosità, questa è stata la prima partita della storia della Bundesliga giocata a porte chiuse. Stessa atmosfera che i ragazzi di Rose troveranno anche alla Commerzbank-Arena di Francoforte sabato quando faranno visita all’Eintracht.

I Fohlen, oltre che guardare alle posizioni occupate davanti a sè devono anche difendere la quarta piazza, ultima valevole per l’accesso in Champions League, dagli assalti del Bayer Leverkusen di Peter Bosz distanziato di sole due lunghezze.

Bundesliga

La formazione del tecnico olandese, ricca di giovani di talento, su tutti Kai Havertz, prima dell’interruzione dell’attività agonistica probabilmente era la squadra più in forma del campionato.

Per quanto riguarda invece la corsa per non retrocedere, estremamente complicata la situazione di un club prestigioso come il Werder Brema, penultimo a quota 18, con due punti di vantaggio sul fanalino di coda Paderborn e a -4 dal Fortuna Düsseldorf terz’ultimo.

Il Werder, che lunedì sera se la vedrà proprio contro il Bayer Leverkusen al Weserstadion, deve ancora recuperare il match casalingo contro l’Eintracht Francoforte della ventiquattresima giornata.

Bundesliga

Scalzare il Fortuna dalla terzultima posizione vorrebbe dire giocarsi tutte le proprie carte nello spareggio con la terza classificata di Zweite Liga al termine della stagione.

In attesa di conoscere le date ufficiali della ripartenza in Italia, Spagna ed Inghilterra (sempre se verrà presa una decisione in tal senso) e dopo che la Federazione francese ha dichiarato ufficialmente chiusa la Ligue 1, il campionato tedesco è il primo ed unico tra i maggior tornei europei a ripartire.

Quindi allacciate le cinture, riparte la Bundesliga.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here