Sono anni ormai, che il patron Giorgio Armani investe ingenti somme di denaro per costruire roster di alto livello in Europa. Tuttavia, le aspettative, per un motivo o per un altro, sono state puntualmente disattese. L’Olimpia si è presentata alla stagione di Eurolega, che da poco è stata annullata a causa del Covid-19, come una delle outsider maggiormente rinforzate e in grado di puntare ad un posto per la post-season che, nella testa di coach Messina, era il vero obiettivo. Gli arrivi di giocatori del calibro di Sergio Rodriguez, ex giocatore NBA e del Real Madrid, dell’eterno campione Luis Scola e dell’ex Orlando Magic Shelvin Mack, hanno fatto presagire una stagione da protagonisti. Così però non è stato. Milano dopo una buona partenza è crollata. È addirittura uscita dalla griglia playoff prima dello stop causato dal coronavirus.

La società milanese però non si è  persa d’animo e negli ultimi giorni ha messo a segno alcuni affari davvero interessanti e di grande livello. Il primo colpo ufficializzato dall’Olimpia Milano è Davide Moretti. Il classe 1998 arriva dall’esperienza in NCAA con l’università di Texas Tech. Si tratta di uno dei prospetti italiani più importanti, che ha scelto di ritornare in patria nonostante le sirene NBA. Tutto il movimento lo osserva con un occhio di riguardo e spera in una sua grande crescita anche in chiave azzurra.

Olimpia Milano

Altra grande firma arrivata nei giorni scorsi è quella di Malcom Delaney. Il play americano arriva da un anno di ottimo livello al Barcellona, in cui ha dimostrato ancora una volta, di essere uno dei più importanti giocatori d’Europa nel suo ruolo. Molto importante sarà la sua capacità di sposare al meglio le sue caratteristiche con quelle del “Chacho” Rodriguez, andando a formare uno dei backcourt più forti e letali di tutta l’Eurolega.

Probabilmente, il giocatore più importante che Milano si è portata a casa in questi giorni è Kyle Hines. Il classe ’86 è uno dei cestisti più forti e vincenti dell’ultimo decennio nell’Europa che conta. Il centro statunitense arriva in Italia dopo le importanti esperienze all’Olympiacos, con cui ha vinto la sua prima Eurolega e dopo sette anni al CSKA dove sono arrivati altri due titoli europei da protagonista. Proprio in Russia, è stato fortemente voluto da quell’Ettore Messina, che è pronto a riabbracciarlo a Milano e che vede in lui uno dei trascinatori sia tecnici che emotivi della squadra per il prossimo anno.

Olimpia Milano

Sempre più insistenti sono i rumors che vedono l’Olimpia Milano interessata a due giocatori che in Italia conosciamo molto bene. Il primo è il capitano della nazionale Gigi Datome. Vincitore anch’egli di un Eurolega, sarebbe un tassello di grande livello, soprattutto per la sua personalità ed il suo carisma. Il secondo è Shavon Shields, ala ex Trento da due anni in forza al Baskonia, in Spagna. Milano lo conosce molto bene ed i suoi tifosi ricordano ancora con dispiacere le sue giocate pazzesche nelle finali scudetto del 2017.

Olimpia Milano

Insomma, ancora una volta le prospettive sembrano essere rosee per il club meneghino. I tifosi e la dirigenza sperano e si augurano che la prossima possa essere la stagione del definitivo salto di qualità.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here