Oggi sarebbe dovuto essere un giorno di festa per il calcio, per lo sport e per tutta l’Italia. Oggi riparte in Italia “la cosa più importante tra le meno importanti”: il calcio. La gioia per il ritorno del campionato, dopo le sfide di Coppa Italia, ci è stata strozzata in gola dalla tragica notizia su Alex Zanardi, il campione paraolimpico, emblema di forza, determinazione, caparbietà, attaccamento alla vita e passione per lo sport, durante un allenamento nei pressi di Siena, è stato coinvolto in un terribile incidente stradale con la sua handbike, finendo per essere travolto da un camion; le sue condizioni sono stabili ma gravissime. In questo clima, dopo mesi durissimi per colpa del coronavirus, oggi prova a ripartire e a concludersi il campionato di Serie A.

Serie A

L’ultima sfida ufficiale era stata quella del 9 marzo tra Sassuolo e Brescia con i neroverdi vittoriosi per 3-0 e i lombardi sempre più destinati al ritorno in Serie B. La rincorsa delle 20 squadre del massimo campionato italiano ai rispettivi obiettivi, riparte tra oggi e domani con i recuperi dei match rinviati a causa della pandemia. Oggi scenderanno in campo Parma e Torino prima e Verona e Cagliari poi, con le due squadre di casa che vogliono continuare a cullare il sogno europeo. I granata cercano punti importantissimi per evitare di ritrovarsi davvero nelle zone pericolosissime della classifica, ma Longo ha già perso Verdi per infortunio. Per quanto riguarda il Cagliari, c’è curiosità per vedere la prima in panchina di Walter Zenga, arrivato in Sardegna per sostituire Rolando Maran, ma subito bloccato dalla sospensione e alle prese con i primi problemi di formazione, vista l’indisponibilità di Radja Nainggolan.

Serie A

Domani sera sarà il turno di Atalanta-Sassuolo e Inter-Sampdoria. La squadra di Gasperini vuole chiudere il discorso qualificazione alla prossima Champions prima di buttarsi a capofitto nel sogno europeo con le Final Eight di Lisbona. Attualmente, la Dea ha tre punti di vantaggio sulla Roma e gli scontri diretti a favore. Per quanto riguarda l’Inter, la squadra di Conte vuole provare a riaprire il discorso Scudetto, portandosi a 6 punti dalla Juventus. Nei neroazzurri importante il recupero di Sanchez e procede bene l’inserimento di Eriksen. Le note negative arrivano dall’ennesimo infortunio di Sensi. I blucerchiati cercano punti preziosissimi, per salvarsi, ma dovranno farlo senza capitan Quagliarella.

Serie A

Da lunedì si inizia con il vero e proprio campionato, riprende il duello a distanza tra Juventus e Lazio in attesa del big match dello Stadium del 7 Luglio. I bianconeri dopo aver perso il secondo trofeo stagionale, scendono in campo a Bologna, senza Alex Sandro e Khedira per provare a ritrovare gol e vittoria. I biancocelesti per proseguire il sogno inaugureranno il rientro con la difficilissima sfida a Bergamo. Il Milan con la testa all’ennesima rivoluzione firmata Ragnick, proverà a tornare in Europa. Il Napoli dopo il trionfo di Roma e prima di giocarsi le proprie carte col Barcellona, cercherà una rimonta praticamente impossibile, al 4° posto, distante virtualmente 12 punti.

Dall’Udinese 14° in giù, dovranno tutti lottare per evitare la retrocessione. A livello di singoli, Immobile riprende la rincorsa al record all time in una stagione di Serie A, lontano 9 reti e la sfida a Messi e Lewandowski per la scarpa d’ oro. Per quanto riguarda l’Inter sarà fondamentale riavere un Lautaro focalizzato al 100% sulla causa nerazzurra. Milan e Roma dovranno valutare quali calciatori potranno essere utili per i nuovi corsi.

Sperando di superare questo difficilissimo momento e di poter tornare presto alla normalità, con l’auspicio di portare a termine la stagione più strana di sempre: BENTORNATA SERIE A!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here