La Bundesliga non ha smesso di regalare sorprese nemmeno all’ultima giornata.

Il Werder Brema infatti, nell’atto conclusivo della stagione, ha battuto il Colonia per 6-1 e scavalcato così il Fortuna Düsseldorf, sconfitto 3-0 a Berlino contro l’Union e quindi retrocesso, agguantando la terz’ultima posizione che consentirà agli uomini di Kohfeldt di giocarsi le proprie carte salvezza nello spareggio contro l’Heidenheim, terza classificata in Zweite Liga.

Dopo la ripartenza dell’attività agonistica il Werder ha conquistato 13 punti in nove giornate chiudendo così il suo campionato a quota 31; Fortuna Düsseldorf che invece ne ha conquistati soltanto 8 e terminato dietro di una sola lunghezza in classifica.

Bundesliga

Ultimo e retrocesso in anticipo il Paderborn, fanalino di coda con 20 punti.

Passando alla vetta, verdetto che era già definito e praticamente mai in discussione è la conquista del Meisterschale da parte del Bayern Monaco, l’ottavo consecutivo.

O meglio titolo che è stato in bilico nella prima parte della stagione quando sulla panchina dei bavaresi sedeva ancora Niko Kovac; dopo l’esonero del croato e la susseguente promozione di Hans-Dieter Flick come primo allenatore, i campioni di Germania sono cresciuti e dato la netta sensazione di essere invincibili, una macchina perfetta. Sono 82 i punti totalizzati da Neuer e compagni.

Nelle prime posizioni valevoli per la qualificazione alla prossima edizione della Champions League troviamo in ordine dal secondo al quarto posto, il Borussia Dortmund di Lucien Favre, il Lipsia dell’ottimo Julian Nagelsmann e il Borussia Mönchengladbach di Marco Rose.

Solo quinto e quindi in Europa League il Bayer Leverkusen di Peter Bosz che, come da tradizione, ha trovato il modo di suicidarsi e rovinare quanto di buono fatto.

Il club delle aspirine occupava infatti il quarto posto prima di cadere sotto i colpi dell’Herta Berlino alla penultima giornata: ad approfittarne il Gladbach che ha sfruttato al meglio la chance.

Insieme al Leverkusen prenderanno parte alla prossima Europa League anche Hoffenheim e Wolfsburg.

Capocannoniere della Bundesliga (tanto per cambiare) Robert Lewandowski con 34 reti; a seguire Timo Werner del Lipsia con 28 e Jadon Sancho del Borussia Dortmund con 17. Il centravanti polacco è stato eletto anche miglior giocatore della Bundesliga 2019/2020.

Bundesliga

Da segnalare i 16 gol di Wout Weghorst del Wolfsburg che al secondo anno in Germania si conferma sui numeri della stagione passata. Il gigante olandese è certamente un attaccante molto interessante.

Piacevole scoperta di questo campionato è senza alcun dubbio Alphonso Davies del Bayern, terzino sinistro canadese di 19 anni che si è ritagliato un ruolo da titolare a suon di prestazioni di alto livello. Importante sottolineare anche la rinascita di Thomas Müller dopo due anni opachi.

In tema di giovani talenti da evidenziare le conferme di Jadon Sancho appunto, calciatore che fa gola ai top club europei e anche quella di Kai Havertz del Bayer Leverkusen il quale, dopo un girone d’andata sottotono, nella seconda parte è tornato sui livelli dello scorso anno giocando addirittura da falso neuve.

E poi, la Bundesliga ha potuto conoscere Erling Haaland, abbattutosi sul campionato tedesco come un ciclone, realizzando un’incredibile tripletta nel match d’esordio contro l’Augsburg. Il norvegese ha messo a segno ben 13 reti in Bundes.

Bundesliga

Giocatori meritevoli di menzione sono anche Marcus Thuram (Borussia Mönchengladbach), Marcel Sabitzer (Lipsia), Philipp Max (Augsburg), terzino che con i suoi 8 centri è paragonabile al nostro Robin Gosens, e infine, Christoph Baumgartner (Hoffenheim).

In Germania rimane da assegnare ancora la Deutscher Pokal che vedrà sfidarsi il prossimo 4 luglio a Berlino Bayern Monaco e Bayer Leverkusen, con i bavaresi nettamente favoriti.

Mentre grande attesa per quanto riguarda lo spareggio tra Werder Brema e Heidenheim, per sapere chi sarà la diciottesima squadra che prenderà parte alla Bundesliga 2020/2021. Partita d’andata il 2 luglio, ritorno il 6.

L’Amburgo chiude clamorosamente quarto ad un solo punto dal terzo posto e rimarrà ancora per un altro anno almeno in Zweite Liga. Promosse direttamente dalla seconda divisione Arminia Bielefeld e Stoccarda.

Per l’inizio della nuova stagione si dovrà aspettare il mese di Settembre. La Bundesliga va in vacanza, Tschüss. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here