Quante volte tra amici ci siamo trovati, davanti ad una birra, a discutere su chi sia il miglior giocatore al mondo. Non solo quando si parla di calcio. Tra gli amanti del basket è ricorrente spiegare i motivi per i quali Michael Jordan sarebbe (e usiamo il condizionale) più forte di LeBron James. Stesso dicasi nel tennis, con la storica rivalità tra Roger Federer e Rafa Nadal, che spesso si dimentica di un terzo incomodo che ha un record positivo sia contro lo svizzero che contro lo spagnolo, un certo Novak Djokovic. Ma potremmo andare avanti all’infinito, spostandoci persino negli sport “minori”. Jack Nicklaus o Tiger Woods? Stephen Hendry o Ronnie O’Sullivan? Lewis Hamilton o Michael Schumacher? Nel calcio, da ormai un decennio, ci dividiamo in fazioni, spesso poco equilibrate, tra chi “dice” Messi e chi “dice” Cristiano Ronaldo. Ma, appurato che il campo ha dato un minimo di credito in più al team pro argentino, la domanda che sta diventando davvero stucchevole è un’altra: Maradona o Messi?

Oltre la sana discussione

Tralasciando le faziosità che faranno per sempre parte di noi, coloro che davvero stanno creando una diatriba nonsense sono gli pseudo intenditori sui social. Premetto: creare contenuti sui social che possano interessare ed informare le persone è qualcosa di assolutamente corretto, ci mancherebbe, ma ridurre il tutto a una reaction sappiamo bene quanto possa essere controproducente. D’altronde, ci siamo cascati tutti al giochino nei gruppi tematici “cuore per Tizio, like per Caio”, ma questo risulta essere l’essenza del paradossale. A volte ci troviamo davanti persino ad introduzioni come motiva la tua scelta, ma l’errore appunto è proprio scegliere. Cosa serve scegliere? Chi ne giova? E soprattutto, chi giudicherà la scelta?

Maradona o Messi

Eh ma Maradona ha vinto la Coppa del Mondo

Provate a iniziare una diatriba su Maradona o Messi e vi troverete a sbattere la testa contro alcune frasi celebri delle due fazioni. I pro Pibe de oro utilizzano spesso la teoria secondo la quale la vittoria del mondiale 1986 sarebbe l’elemento che fa pendere la bilancia a favore dell’ex Napoli. Vincere una Coppa del Mondo con l’Argentina è qualcosa di più; “Quando Messi porterà l’albiceleste sul tetto del mondo potremmo parlarne“; “Maradona si caricava la squadra sulle spalle, Messi invece lascia che a comandare lo spogliatoio sia Mascherano” ecc. Inoltre, nel 90% dei casi, queste sentenze vengono pronunciate da persone che Maradona l’hanno visto e vissuto, quasi a voler difendere i bei tempi passati, e che ogni tanto si meriterebbero un bel Ok, boomer! Ma il punto più basso viene raggiunto quando si passa al “Ma tu l’hai mai visto giocare Maradona? E allora cosa vuoi saperne” e lì, almeno a me, passa la voglia di proseguire nel dibattito.

Il palmarès di Messi parla da solo?

Dall’altra parte, i fan della Pulce controbattono mettendo sul piatto 24 trofei nazionali, 4 Champions e tanti altri titoli. Off topic: quando si parla delle vittorie di Messi rientra in gioco l’armata di CR7 che piazza un’ulteriore scemenza ossia “Messi ha vinto solo al Barcellona, con Xavi e Iniesta. In altri campionati farebbe fatica“. Tornando a noi, il nativo di Rosario gode di un corposo fronte di tifosi pronti a difendere il proprio beniamino, che nel corso degli anni si è dimostrato il calciatore più talentuoso al mondo.

Maradona o Messi

Prodezze e debolezze

Eppure continuiamo a paragonarli, a voler cercare il migliore, come se fosse necessario. È dal 18 aprile del 2007, quando Leo Messi con quel gol straordinario contro il Getafe ha fatto alzare sulla sedia il mondo intero, quasi impaurito di aver trovato qualcuno di più forte del Pibe de Oro. Abbiamo toccato il fondo tirando in ballo le loro debolezze, che hanno fatto parte della loro carriera ma che rendono umani dei calciatori che in realtà sono dei supereroi. Abbiamo criticato Messi per gli attacchi di vomito prima della finale della Coppa del Mondo 2012, senza valutare il grado di tensione che un giocatore che si porta il pianeta sulle spalle può avere. Ci siamo scandalizzati per gli errori di Maradona, caduto nel tunnel della droga, per poi ricominciare ad osannarlo. E dunque, perché continuare a chiedersi Maradona o Messi? Devono necessariamente essere uno esclusivo dell’altro? D’ora in avanti, Maradona E Messi!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here