Trascorsi più di 14 mesi dalla vittoria dei Toronto Raptors in gara-6 delle Finals, siamo finalmente arrivati alla fase conclusiva di una stagione che verrà ricordata negli annali. Giocatori, allenatori e accompagnatori si sono dovuti abituare a delle condizioni di gioco senza precedenti, confinati in una bolla all’interno di Disney World a Orlando in Florida, senza il fattore campo e, di conseguenza, senza l’appoggio del pubblico. Andiamo ad analizzare come si sono comportate le 16 squadre qualificatesi per il primo turno dei Playoff NBA e quali hanno affrontato al meglio le nuove sfide della bolla.

Los Angeles Lakers – Portland Trail Blazers: 4-1

Eletti popolarmente come favoriti alla vittoria finale, i Lakers si fanno strada, non senza difficoltà, attraverso il primo round. Trascinati da un LeBron James incontenibile in tripla-doppia di media e un Anthony Davis da perfetto secondo violino, la squadra gialloviola è riuscita a far fronte ai Blazers dell’MVP della bolla Damian Lillard, che dopo la vittoria a sorpresa in gara 1 sono crollati nelle successive. Nonostante la sconfitta bisogna applaudire la seconda parte di stagione di Portland, riuscita ad agguantare miracolosamente l’ultimo posto dei Playoff NBA. I Lakers avanzano al secondo turno, dove incontreranno i Rockets.

Playoff NBA

Los Angeles Clippers – Dallas Mavericks: 4-2

Una tra le serie più spettacolari del primo turno, ricca di partite decise negli istanti finali e con degli interpreti di massimo livello, si conclude con la vittoria dei Clippers. Kawhi Leonard ha sprigionato un’altra volta la sua solidità quando il livello si alza mentre il suo compagno d’avventura Paul George ha invece litigato col canestro per tutta la durata della serie. Ma soprattutto è arrivata la conferma che il talento cristallino di Luka Doncic è inarrestabile: suo il buzzer-beater miracoloso in gara-4. L’assenza di Porzingis ha certamente condizionato l’epilogo della serie, privandoci purtroppo di ulteriore spettacolo. Sorridono quindi i Clippers che al prossimo turno affronteranno i Nuggets (serie sull’1 a 0 per i losangelini).

Playoff NBA

Denver Nuggets – Utah Jazz: 4-3

Quest’accoppiamento ci ha portato in dono un duello storico tra Donovan Mitchell e Jamal Murray, che hanno messo in scena un botta e risposta a base di partite da 50 punti. Se nelle battute iniziali la squadra di Salt Lake City è prevalsa portandosi sul 3-1, in seguito Denver è riuscita a rimontare il parziale dietro le prestazioni di Murray e Nikola Jokic, che ha deciso le sorti di gara 7 con un fadeaway. La serie più emozionante del primo turno si conclude quindi con il trionfo dei Nuggets e con Mitchell che si trova davanti alla prima grande decisione della sua carriera: rifirmare con i Jazz o trasferirsi in una squadra più attrezzata per la conquista dell’anello?

Houston Rockets – Oklahoma City Thunder: 4-3

Il confronto tra la quarta e la quinta del seed ci regala uno scontro diretto tra Russell Westbrook e Chris Paul, scambiati l’uno per l’altro la scorsa estate. I Rockets presentano un organico superiore dal punto di vista del talento, ma i Thunder del nostro Gallinari sono più grintosi e non si fanno intimidire. Si arriva anche in questo caso a una gara 7 all’insegna dell’equilibrio, con Houston che esce vincitrice grazie alla stoppata decisiva di James Harden sulla sorpresa Luguentz Dort. I Rockets continuano il loro percorso alla ricerca dell’anello, mentre per OKC la favola giunge al termine, dopo aver abbondantemente superato le aspettative.

Houston Rockets

Milwaukee Bucks – Orlando Magic: 4-1

Ai Bucks è stata necessaria una produzione da MVP qual è da parte di Giannis Antetokounmpo per trovare la quadra agli Orlando Magic dopo la sconfitta in gara 1. Unica nota dolente Khris Middleton, che non è riuscito a trovare efficientemente la via del canestro, affidandosi al resto della squadra per supportare il fenomeno greco. I Bucks adesso si deve preparare a un’ardua sfida contro i Miami Heat (serie sul 2 a 0 per la squadra di coach Spoelstra).

Playoff NBA

Toronto Raptors – Brooklyn Nets: 4-0

Poco da dire su una serie a senso unico a favore dei campioni in carica che distruggono i Nets arrivando persino a segnare 150 punti in gara 3. Tuttavia per Brooklyn il confronto si è dimostrato un banco di prova per i giovani della squadra (Caris LeVert e Jarrett Allen su tutti) in vista del ritorno di Kevin Durant e Kyrie Irving la prossima stagione. I Raptors fronteggeranno i Celtics nel secondo turno in un confronto che si preannuncia scoppiettante (serie sul 2 a 1 per i Celtics).

Boston Celtics – Philadelphia 76ers: 4-0

I Celtics hanno scacciato le frequenti preoccupazioni riguardo alla rotazione sotto canestro arginando con successo i Sixers (privi di Simmons) guidati dal centro Joel Embiid. Con un Tatum in grande spolvero e una panchina che ha dato segni rassicuranti, sono bastate quattro partite per liquidare la squadra della città dell’amore fraterno. L’unica preoccupazione riguarda l’ennesimo infortunio di Gordon Hayward, che potrebbe saltare dalle due alle quattro settimane di incontri. Per i 76ers, che hanno subito provveduto all’esonero di Brett Brown, si apre un dubbio amletico: dopo questi Playoff NBA è giusto continuare un altro anno con il roster attuale o scambiare uno dei due pezzi pregiati, Ben Simmons e Joel Embiid?

Le sfide del secondo turno dei Playoff NBA si preannunciano ricche di spettacolo e, chissà, anche colpi di scena. Speriamo vivamente che il mondo americano della palla a spicchi continui a non deluderci.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here