Con l’apertura ufficiale del calciomercato, stanno arrivando i primi colpi in una sessione estiva molto più compressa (e complessa) rispetto al solito.  In questi primi giorni, tra le big italiane è sicuramente il Milan la società più attiva nella campagna di rafforzamento. L’entusiasmante striscia di risultati ottenuti nel 2020, in particolare nel periodo tra giugno e luglio, ha convinto la proprietà e l’amministratore delegato Ivan Gazidis  ad abbandonare l’affascinante idea Rangnick, su consiglio dello stesso tedesco, e confermare il trio Maldini-Massara-Pioli.

milan

Fondamentale per il proseguimento di questo progetto è stato il rinnovo di Ibrahimovic, prima ufficialità di un mercato che ha l’obiettivo di essere attento, funzionale e – per la prima volta dopo anni – non improntato sull’ennesima rivoluzione. Dopo le tensioni dei mesi scorsi sembra finalmente esserci unità d’intenti tra Gazidis e la coppia Maldini-Massara. È in questa direzione che va letto l’acquisto più importante dell’estate rossonera: Sandro Tonali, ottimo prospetto che darà molte soluzioni tattiche a Stefano Pioli.

Tonali arriva in rossonero dal Brescia, dopo essere stato accostato alla Juventus e essere stato vicinissimo all’Inter. Il classe 2000 rappresenta la più bella scoperta della scorsa Serie A insieme a Kulusevski e il suo approdo è un messaggio importante da parte del Milan e di Elliott alla concorrenza. Con il  giovane italiano, Pioli trova una soluzione in più per il suo centrocampo per il presente, ma soprattutto per il futuro. Per questo motivo tutte le componenti societarie hanno deciso di mettere sul piatto 10 milioni per il prestito (che hanno il sapore di una garanzia), 20 per il diritto di riscatto e il 10-15% sulla futura rivendita in favore della società di Cellino.

Tonali

Entrando nello specifico, Sandro Tonali offre la possibilità all’allenatore ex Fiorentina  una valida alternativa nel 4-2-3-1 alla coppia Kessié-Bennacer, anche se nel Brescia giocava in un centrocampo a 3. Proprio per questo motivo l’arrivo di Tonali permetterà sia di avere giocatori di pari livello a centrocampo nel 4-2-3-1, dato che è vicino al ritorno anche Bakayoko, sia di poter tranquillamente proporre un centrocampo a 3. Tonali avendo sia visione di gioco che buona forza fisica potrà giocare sia “alla Pirlo” che “alla Gattuso”, anche in un eventuale centrocampo a 3.

Tonali

Qualora si optasse per abbandonare la cerniera a 2 davanti alla difesa, i moduli attuabili sarebbero diversi, dal 4-3-1-2 “berlusconiano”, con Bakayoko vertice basso, Tonali e Kessié o Bennacer mezzali e Calhanoglu alle spalle di una coppia formata da Ibra e uno Rebic e Leao. Un’altra soluzione potrebbe essere il ritorno al 4-3-3 che potrebbe essere piu’ o meno offensivo a seconda della posizione ricoperta dal 10 turco.

Con l’arrivo dal Real Madrid di Brahim Diaz non è da escludere anche un modulo ad albero di natale (in caso di necessità) con i soliti in mediana e Calhanoglu e lo spagnolo dietro a una punta. Un’altra variante possibile con l’approdo di Tonali è il passaggio alla difesa a 3, anche se ovviamente è necessario l’arrivo di un centrale di livello, per esempio un 3-5-2 con Tonali, insieme a Kessie e al probabilissimo Bakayoko. In questo modo sugli esterni agirebbero uno tra Saelemakers e Conti a destra, che tornerebbe nel ruolo che lo ha fatto esplodere all’ Atalanta, e soprattutto Theo Hernandez a sinistra, col francese che così potrebbe sprigionare tutta la sua forza offensiva, senza stare tanto a badare alla fase di contenimento.

Nei primi turni di Europa League il Milan affronterà prima gli irlandesi dello Shamrock in trasferta e, in caso di successo, ospiterà la vincente tra Bodo Glimt-Zalgriris Vilnius. Nonostante la coppia Kessie-Bennacer parta in vantaggio, non è difficile immaginare che vedremo l’esordio con la maglia della squadra che tifa sin da piccolo di Sandro Tonali. Il Milan vuole ripartire bene grazie a un mercato ragionato e importante: dopo il rinnovo di Ibra e l’arrivo di Ibrahim Diaz, il Milan sorprende tutti e si accaparra uno dei talenti migliori del nostro calcio, dando a Pioli molteplici soluzioni, dal Brescia arriva Sandro Tonali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here