A poche ore dal Gran Premio di Francia è arrivato il momento di tirare le prime somme e provare a immaginare chi sarà davvero il successore di Marc Marquez nell’albo d’oro della MotoGP. L’otto volte iridato punta a tornare in sella alla sua Honda in una delle ultime gare in programma a Valencia e in Portogallo, per riprendere confidenza con la sua HRC dopo quasi un anno di inattività tra pandemia e il doppio infortunio alla spalla.  L’assenza del numero 93 aveva inevitabilmente aperto le porte a un campionato molto equilibrato: se all’inizio i possibili vincitori erano almeno sei, ora la partita in MotoGP sembra essere a quattro.

Dopo ogni gara il favorito per il titolo in MotoGP cambia a seconda dell’andamento della stessa, ma adesso si può iniziare a pensare che il campionato sia una questione a quattro tra il leader Fabio  Quartararo, Joan Mir, Maverick Vinales e Andrea Dovizioso, racchiusi in 26 punti.  Il francese Quartararo si presenta all’appuntamento di casa rinfrancato dall’aver ritrovato la vetta del mondiale e anche una vittoria che mancava dal doppio successo ad Jerez a inizio campionato. Il pilota del Team Petronas è tornato in cima alla classifica iridata grazie alla caduta di Dovizioso a Barcellona: l’italiano della Ducati, nonostante la prima posizione, continuava a non essere in sintonia con le gomme e ora, dopo l’addio ufficiale alla scuderia a partire dal 2021, dovrà provare una rimonta in condizioni tutt’altro che semplici.

MotoGP

Anche se il leader è Quartararo, bisogna stare molto attenti a chi sta subito alle sue  spalle con 8 punti di ritardo: Joan Mir. Lo spagnolo della Suzuki, nell’idea dei giapponesi e di Davide Brivio, responsabile della scuderia, era  la seconda guida dietro ad Alex Rins, ma dopo la brutta caduta a Jerez dopo e essersi ripreso, Mir ha iniziato a inanellare una serie di ottimi risultati, sfruttando anche l’altalena di prestazioni dei rivali. Per poter diventare il favorito numero 1, il campione del mondo Moto 3 del 2017 deve assolutamente migliorare il suo rendimento in qualifica, per non dover ogni volta risalire la corrente la Domenica.

MotoGP

Anche se Quartararo e Mir sembrano più pronti per portarsi a casa il trono della classe regina, non bisogna tagliare fuori dalla corsa all’eredità di Marquez il connazionale Maverick Vinales.  Il  numero 12 si trova ora a 18 lunghezze dal futuro compagno di squadra, dopo aver rischiato per 2 volte la vita in questa stagione, prima vedendosi una moto volare sopra la testa, e poi dovendosi lanciare per terra a tutta velocità dalla propria Yamaha perché i freni non funzionavano. Anche Maverick Vinales, come Mir, deve cercare di ottimizzare la partenza: se le sue qualifiche sono ottime, le partenze lo sono meno. E provare a recuperare sempre durante la gara, alla lunga può essere rischioso.

Non lontanissimo dai 108 punti di Quartararo c’è un altro italiano: Franco Morbidelli a quota 77 punti. Uno dei prodotti dell’academy di Valentino Rossi, sarebbe potuto essere insieme al compagno Quartararo e a Mir in vetta alla classifica, ma una caduta e una rottura del motore ne stanno condizionando la corsa ai primi posti.

Un destino simile a quello di Morbidelli è toccato a Valentino Rossi. Il Dottore nelle ultime due gare ha portato a casa solamente due scivolate e 0 punti, che lo hanno fatto sprofondare all’11° posto della graduatoria a 50 punti dal leader. A fare male alla classifica di Vale è soprattutto la caduta di 2 settimane fa, quando poteva tranquillamente vincere e “rubare” 30 punti al “Diablo”, mentre ora si trova praticamente escluso dalla lotta al titolo.

Stiamo per entrare nella fase calda e decisiva della stagione deel mondiale di MotoGP, con solamente sei gare al termine. Si parte oggi dal circuito francese di Le Mans con 4 piloti praticamente racchiusi in una vittoria (il primo posto vale 25 punti). Senza il dominatore Marc Marquez, tutto è possibile: la “battaglia a 4” per il titolo tra Quartararo, Mirr, Vinales e Dovizioso entra fase finale e decisiva, dove a vincere sarà il più costante “dei fantastici 4”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here